Costa Concordia, la Smit inizia a pompare carburante dal relitto

12 febbraio 2012 1 Di redazione

La struttura del Commissario delegato per l’emergenza per il naufragio della Costa “Concordia” comunica che il personale delle società Smit e Neri ha da poco avviato le operazioni di prelievo del carburante dalla nave.
E’ il primo segno concreto del massimo impegno che in queste settimane è stato messo in campo sia dalle strutture pubbliche sia dai soggetti privati con l’unico comune obiettivo di evitare qualsiasi possibile rischio ambientale per l’isola del Giglio. Secondo il piano definito da Smit e Neri, le operazioni, ferme restando le condizioni meteomarine, richiederanno 28 giorni lavorativi consecutivi per svuotare i 15 serbatoi della Concordia dove, secondo le stime, dovrebbe trovarsi l’84% del totale del carburante.