Emergenza neve, a Lanciano istituito il Centro Operativo Comunale (C.O.C.)

10 febbraio 2012 0 Di redazione

Emergenza neve costringe le amministrazioni locali a perfezionare l’organizzazione che precedentemente si erano date e a Lancviano è stato istituito il Centro Operativo Comunale (C.O.C.)
che si occuperà di tutte le emergenze legate al maltempo, dalla viabilità ai soccorsi, agli aspetti sociali. Nella delibera firmata dal sindaco Mario Pupillo si legge:
“PREMESSO CHE le abbondanti nevicate del 3 e 4 febbraio u.s. hanno messo a dura prova l’operato delle varie componenti il “Piano Neve” comunale. La nuova allerta meteo, emanata dal Centro Funzionale regionale in data odierna con la previsione per le successive 24 – 36 ore di apporti nevosi complessivi da elevati a molto elevati, rende necessaria la gestione della fase di allerta con i criteri emergenziali di protezione civile;
DATO ATTO che la previsione di ulteriori precipitazioni causerà, al suo verificarsi, un peggioramento dell’attuale situazione emergenziale (giusta nota prot. 6481 del 7.02.2012, Presidente della Regione Abruzzo e Prefetto) non più gestibile con le misure previste nel “Piano Neve”;
CONSIDERATO che è necessario porre in essere, in termini di somma urgenza, ogni azione utile per la programmazione ed esecuzione degli interventi finalizzati a ricondurre le popolazioni e le infrastrutture colpite dagli eventi calamitosi alle normali condizioni;
RITENUTO che per il raggiungimento di tali obiettivi è necessario istituire il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) per la gestione delle emergenze attivando, al momento, le seguenti funzioni di supporto al Sindaco:
1. Funzione Tecnica Pianificazione: resp. Ing. Fausto Boccabella
2. Volontariato: resp. Dott. Claudio D’Angelo
3. Materiali e mezzi: resp. Sig. Gabriele Dell’Elce
4. Strutture operative locali e viabilità: resp. Ten. Antonio Canti
5. Assistenza alla popolazione: resp. Sig.ra Tiziana Silvestri
VISTO l’art. 15 della legge del 24 febbraio 1992, n. 225;
VISTO l’art. 108, lettera c, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;
VISTO il decreto legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito con modificazioni dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;
VISTO il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 3 dicembre 2008, recante l’Organizzazione ed il funzionamento di SISTEMA presso la Sala Situazioni Italia;
VISTA la Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri concernente gli “Indirizzi operativi per la gestione delle emergenze” del 3 dicembre 2008, in cui si definisce necessaria, per la prima risposta all’emergenza, l’attivazione di un Centro Operativo Comunale (C.O.C.) dove siano rappresentate le diverse componenti che operano nel contesto locale;
VISTO l’articolo 54 comma 2 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n.267;
VISTO il “Piano di Emergenza del Comune” per la gestione delle emergenze di protezione civile
O R D I N A
– la costituzione del Centro Operativo Comunale (C.O.C.), al fine di assicurare nell’ambito del territorio Comunale il monitoraggio per tutta la fase di allerta delle varie situazioni di criticità e per l’attuazione degli interventi successivi di assistenza alla popolazione e ripristino della funzionalità della viabilità e delle altre infrastrutture. Il predetto C.O.C. è attivato presso l’ Ufficio del Servizio Protezione Civile Comunale in L. go Tappia n. 4 a Lanciano con i seguenti recapiti:
tel. 0872.707331 e 0872.707332
( interventi tecnici alle infrastrutture pubbliche, viabilità e mezzi)
tel.0872.707328
(interventi per assistenza alla popolazione, volontariato)
cell. 3293603226 ( funzione tecnica) – fax 0872.712399 – email protciv@lanciano.eu
– di attivare, al momento, le seguenti funzioni di supporto in seno al Centro Operativo Comunale e di individuare quali referenti responsabili delle stesse i dipendenti comunali e/o referenti di seguito indicati:
1. Funzione “Tecnica Pianificazione”- Ing. Fausto Boccabella – c/o Settore Assetto del Territorio
2. Funzione “Volontariato”- Dott. Claudio D’Angelo -Viale della Madonna n. 6 Frisa.
3. Funzione “Materiali e mezzi” – Sig. Gabriele Dell’Elce – c/o Comando Polizia Municipale;
4. Funzione ”Strutture operative locali e viabilità”- Ten. Antonio Canti – c/o Comando Polizia Municipale;
5. Funzione “Assistenza alla popolazione”- Sig.ra Tiziana Silvestri – c/o Settore Politiche Sociali
Le singole funzioni, nell’ambito delle proprie competenze, si attiveranno per il coinvolgimento immediato di tutti gli organi preposti interessati, delle forze dell’ordine ed associazioni di volontariato, informando opportunamente il Capo dell’Amministrazione comunale. Le stesse funzioni, alla luce delle effettive esigenze nascenti dall’eventuale stato di emergenza ed allo scopo di fronteggiare al meglio i rischi ad esso connessi, potranno essere incrementate sia intermini di risorse umane che di ambiti di competenza.
Lo scioglimento del C.O.C. avverrà con apposito provvedimento adottato dal sottoscritto al ripristino delle condizioni di normalità
DISPONE
la comunicazione urgente con ogni mezzo del presente provvedimento ai soggetti interessati innanzi indicati ed alle seguenti autorità competenti:
– Prefettura di Chieti C.C.S.;
– Protezione Civile Regione Abruzzo;
– Forze dell’Ordine;
– Comando Provinciale VV. F.;
– Croce Rossa – Comitato di Lancino;
– Protezione Civile Provincia di Chieti;
– Comandante Polizia Municipale
Lanciano, 09.02.2012