Emergenza neve: a Strangolagalli, su strada, ogni mezzo adatto a spazzare neve

9 febbraio 2012 0 Di redazione

Il giorno 09 febbraio 2012, alle ore 10,00, presso la Sede Municipale, si è tenuta una riunione operativa per il coordinamento degli interventi per l’emergenza neve prevista dalla nottata del 9.2.2012.
Hanno presenziato il Sindaco, Cav. Antonio De Vellis, alcuni amministratori ed il personale, il Comandante della Stazione dei Carabinieri Maresciallo Giacomo Iannario con alcuni militi, la Polizia Locale, il Presidente della Protezione Civile locale e le Ditte locali proprietarie di mezzi idonei alla rimozione della neve, piante ed altri ostacoli per la circolazione o qualsiasi altra emergenza.
I presenti prendono atto di essere preparati ad eventuali interventi ed hanno messo a punto un piano di emergenza di competenza tenuto conto dei mezzi in dotazione.
Il Sindaco Antonio De Vellis ha emesso oggi, Giovedì 9 Febbraio 2012, un’ulteriore ordinanza per l’emergenza neve con cui ha disposto l’obbligo per i proprietari di mezzi meccanici con attrezzatura idonea allo sgombero della neve e tutto ciò che possa ostacolare la regolare circolazione di rimanere a disposizione del Comune di Strangolagalli ed essere pronti ad intervenire in qualunque momento;
l’obbligo per il personale medico di stilare un calendario atto a garantire la presenza di almeno un medico nell’arco delle 12 ore al fine di assicurare il primo soccorso ai cittadini; l’obbligo per tutti i gestori di negozi di generi alimentari di garantire l’apertura continuativa per l’approvvigionamento dei beni di prima necessità; l’obbligo per la Farmacia di restare aperta per garantire la distribuzione dei medicinali.
Il Sindaco invita inoltre tutta la popolazione ad uscire solo in caso di effettiva ed improrogabile necessità con l’obbligo di catene a bordo.
Il Comune di Strangolagalli, infine, informa i cittadini che la Sala Operativa Regionale di Protezione Civile rende noto che dalle prime ore della giornata di domani, venerdì 10 febbraio 2012, e per le successive 24-36 ore, si prevedono sul Lazio precipitazioni nevose al di sopra dei 100-300 metri, con quota neve in calo fino al livello del mare e quantitativi moderati, localmente elevati; venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali e mareggiate lungo le coste esposte.