Emergenza neve: Continua in provincia l’assistenza dell’Arma alle popolazioni in difficoltà

9 febbraio 2012 0 Di redazionecassino1

Continua  l’azione dell’Arma senza risparmio di energie dei suoi uomini  per dare assistenza  alle popolazioni soprattutto dei piccoli centri ove maggiormente disagevoli sono le situazioni per i collegamenti ed il ripristino della normalità.
Anche nelle ultime 24 ore i Comandanti delle 22  Stazioni della provincia Pentra si sono prodigati per  soddisfare le richieste delle popolazioni e soprattutto di vicinanza alle autorità locali, segnatamente ai Sindaci  per coordinare ed indirizzare con questi gli interventi. A tal riguardo  è il caso di evidenziare la vitale ed eccellente opera  dei Comandanti di Stazione nella catena del coordinamento per far veicolare  il quadro delle situazioni di criticità locale, tramite il Comandante Provinciale al Prefetto, affinchè la massima Autorità della Provincia possa avere costantemente un quadro di riferimento chiaro ed aderente alle situazioni per il necessario supporto decisionale finalizzato ad assumere correttamente i provvedimenti conseguenziali ed affrontare gli eventi.
Così per l’intera giornata di ieri i militari dell’Arma hanno operato in zone caratterizzate da situazioni  di disagio come  nell’area di Rionero Sannitico ove i militari della locale Stazione con un camion e personale dell’8° Battaglione Lazio dell’Arma hanno raggiunto abitazioni in zone isolate della frazione Montalto trasportando medicinali, derrate alimentari   e foraggio per gli animali. I passeggeri di un pulman della linea interregionale Pescara-Napoli, inoltre, bloccati in una galleria della SS 652, sono stati  soccorsi ed accompagnati in strutture ricettive della zona mentre il grosso mezzo è stato messo in situazione di sicurezza.
A Capracotta ed Agnone  analoga attività è stata  disimpegnata con due “gatti delle nevi”, mezzi in dotazione a quel Comando Compagnia, particolarmente efficaci per il movimento sulla neve in zone impervie ove la viabilità è compromessa dal forte spessore della coltre nevosa.