Emergenza neve, un esercito di 1.500 uomini e 800 mezzi per assicurare la viabilità sulla rete autostradale

1 febbraio 2012 0 Di redazione

Come previsto dalla Protezione Civile la perturbazione di origine atlantica continua ad interessare vaste aree del centro nord con precipitazioni nevose a tratti intense su molti tratti autostradali in Lombardia, Emilia Romagna, Toscana e Umbria. Grazie al dispositivo di contrasto messo in campo da Autostrade per l’Italia con oltre 800 mezzi, 1.500 operatori e 8.000 tonnellate di cloruri impiegati sulle sole tratte colpite, la scorsa notte è stata garantita la piena percorribilità dell’intera rete Aspi.
In queste ore, per effetto di un temporaneo rialzo delle temperature, non nevica sul tratto marchigiano della A14, dove tuttavia è atteso un nuovo peggioramento dalla tarda mattinata.
In relazione a tale scenario, dalla mezzanotte di ieri e sino a cessate esigenze il territorio di tutte le province delle Regioni Toscana, Marche ed Umbria è interessato da ordinanze prefettizie di sospensione temporanea della circolazione dei mezzi con massa complessiva a pieno carico superiore alle 7,5 tonnellate. Per le province dell’Emilia Romagna il divieto è attivo dalle ore 02.00.
Tali provvedimenti hanno reso necessaria, sui tratti in avvicinamento alle suddette province, l’attivazione di alcuni punti di fermo dei mezzi pesanti sulle carreggiate autostradali, con dirottamento degli stessi su aree di accumulo esterne ove disponibili.
Al momento l’unica coda significativa di mezzi pesanti in autostrada si registra tra Lodi e Piacenza in direzione di Bologna (circa 6 km), dove è in corso parte della Polizia Stradale e della Direzione di Milano di Autostrade per l’Italia il progressivo reinstradamento di tali veicoli sulla A21.
Al momento le nevicate più intense interessano i seguenti tratti autostradali:
A1 Milano Napoli, nel tratto tra Milano e Firenze e più a sud tra Arezzo ed Orte.
A14 Bologna Taranto, nel tratto tra Bologna e Faenza altre a tutta la Diramazione per Ravenna
A13 Bologna Padova, nel tratto tra Bologna e Ferrara nord
A26 Genova Gravellona Toce, nel tratto tra Voltri e Ovada
Nevica inoltre, ma con minore intensità su:
A1 Milano Napoli, nel tratto tra Firenze ed Arezzo
A11 Firenze Pisa
A10 Genova Savona
A12 Genova Sestri Levante
A6 Torino Savona, nel tratto tra Marene e Savona;
A7 tra Serravalle e Genova;
Diramazione Predosa-Bettole.
A14 Bologna Taranto nel tratto tra Faenza e Cattolica
Diramazione per Ravenna
A26 Genova Gravellona Toce, nel tratto tra Ovada ed il bivio con l’A4.
In relazione alla situazione in atto e alla durata prevista dei fenomeni
Autostrade per l’Italia raccomanda:
• di informarsi preventivamente e continuamente sulle condizioni della circolazione sui tratti autostradali interessati dalle perturbazioni nevose
• di intraprendere il viaggio solo se adeguatamente equipaggiati, possibilmente con pneumatici invernali
• ove si disponesse delle sole catene da neve, che pur ammesse dal Codice della Strada sono un dispositivo non idoneo al transito sulle arterie autostradali, evitare assolutamente di montarle o smontarle lungo le corsie di emergenza o di marcia per evitare gravi rischi per la sicurezza delle persone e intralcio ai mezzi antineve
(l’operazione è consentita solo in Area di Servizio e di Parcheggio).
Continui aggiornamenti sulla situazione della circolazione sulla rete di Autostrade per l’Italia sono forniti tramite RTL 102.5 FM, ISORADIO 103.3 FM, i pannelli a messaggio variabile, il sito internet www.autostrade.it e il network TV INFOMOVING in Area di Servizio.