Si toglie la vita ingerendo farmaci e chiudendosi nel cofano dell’auto. Macabro ritrovamento a Fossacesia

14 febbraio 2012 0 Di redazione

Al freddo e al buio nel cofano della sua auto, con questi accorgimenti, in una Seat Ibiza parcheggiata sulla vecchia linea ferroviaria di Fossacesia che Marina F., 51 anni di Francavilla, ha cercato e trovato la morte. La donna sposata e con figli, era scomparsa da alcuni giorni dalla sua abitazione e i familiari la stavano cercando. “Ho visto già da ieri la macchina parcheggiata nello stesso posto e stamattina ho informato i carabinieri”, così un testimone ha raccontato come si è accorto del mezzo lasciato incustodito, o almeno così sembrava, vicino al pontile del trabocco Palumbo. Quando i carabinieri di Fossacesia sono arrivati sulo posto, comandati dal capitano della compagnia di Ortona Gianfilippo Manconi, hanno aperto il cofano facendo il macabro ritrovamento. Pare che non vi siano dubbi sul fatto che la donna sia morta dopo aver assunto farmaci e, per non dare nell’occhio, oltre a trovare un luogo riparato dove parcheggiare l’auto, sia entrata nel portabagagli della vettura chiudendo il portello dal di dentro. Inoltre avrebbe anche lasciato una lettera per spiegare l’insano gesto.