Topi d’auto arrestati dalla Polstrada sul tratto autostradale che attraversa Frosinone

15 febbraio 2012 0 Di redazione

Avevano appena “ripulito” un’autovettura in sosta presso l’area di servizio autostradale La Macchia Sud i due campani, pluripregiudicati, arrestati questa mattina per furto aggravato dai poliziotti della Sezione Auotostradale di Frosinone.

Un servizio specifico di prevenzione e repressione dei reati ai danni degli automobilisti in transito sulla rete autostradale del frusinate ha consentito l’individuazione dei due esperti ladri.

Gli agenti li hanno notati mentre scendevano repentinamente, con in mano due grosse buste, da una Range Rover, posteggiata nell’area di servizio La Macchia, per salire su una Nissan Micra e riprendere frettolosamente la marcia in direzione sud.
I poliziotti, insospettiti dall’atteggiamento dei due giovani, si sono messi all’inseguimento dell’auto sulla quale erano a bordo.
Vistisi ormai scoperti, i due malviventi hanno lanciato dal finestrino una busta dal contenuto scottante: una pistola marca Smith and Wesson, recuperata immediatamente da un’altra pattuglia della Polizia Stradale.
Bloccati sul tratto autostradale ricadente nel comune di Pofi, i due campani di 27 e 30 anni, non hanno saputo dare spiegazioni sui vari oggetti ritrovati nella loro auto, tra cui personal computer macchine fotografiche ed orologi.
L’attività investigativa ha permesso di accertare che i due pregiudicati era partiti di buon’ora da Napoli per prendere di mira quanto custodito nelle auto di ignari automobilisti, fermi per un breve ristoro, nelle aree di servizio Casilina Nord, La Macchia Nord e la Macchia Sud.
L’arma ritrovata dagli agenti era stata rubata all’interno dell’auto di un noto imprenditore frusinate.
I due partenopei, sottoposti a fermo di polizia giudiziaria, saranno processati domani con Rito per Direttissima.