Una serra per coltivare la droga, sequestrati sette chili di marijuana

20 febbraio 2012 0 Di admin

Già da tempo i carabinieri della compagnia di Chieti stavano monitorando un flusso sospetto di persone che, soprattutto nel fine settimana, si recava dal capoluogo teatino fino a Ortona.
Nella giornata di sabato i carabinieri hanno deciso di passare all’azione. Il blitz è scattato alle ore 16:00 quando, dopo aver individuato l’edificio al centro dell’attenzionato via vai, una casa isolata in contrada Fossato di Ortona, i carabinieri hanno proceduto al controllo di un giovane pescarese appena uscito dalla abitazione. Il ragazzo è stato trovato in possesso di 150 gr. di marijuana e, messo alle strette, ha confessato di averla appena acquistata.
I carabinieri hanno quindi deciso di fare irruzione nell’edificio dove G. M. (queste le iniziali del 50enne arrestato) era intento a confezionare le dosi che di li a poco sarebbero state messe in vendita. L’attività ha permesso il sequestro di un ingente quantitativo di fluorescenze di marijuana, per un totale di circa 7 kg di sostanza stupefacente, nonché di rinvenire, nel locale sottotetto, un vero e proprio laboratorio con annessa serra per la maturazione e l’essicazione delle piante. Il giovane pescarese, vista la notevole quantità acquistata, è stato comunque denunciato a piede libero per detenzione ai fini di spaccio, mentre l’uomo è stato tratto in arresto per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e portato presso gli uffici della caserma di Chieti Scalo nelle cui celle ha trascorso il fine settimana.