Giorno: 17 marzo 2012

17 marzo 2012 0

Il mistero di Nocione a Cassino, l’Ingv effettuerà esami nel sottosuolo

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

A Nocione, questa volta, si fa sul serio. Dopo anni di denunce cadute nel vuoto, sembra essere arrivato il momento che le istituzioni, in maniera seria e convinta, effettuino tutti quei passaggi necessari per stabilire da che cosa sono inquinate le falde acquifere della zona alla periferia di Cassino. La Guardia di Finanza di Cassino comandata dal Capitano Vincenzo Ciccarelli che conduce le indagini ha chiesto al comune di Cassino di effettuare una pulitura superficiale dell’area. Si dovranno, quindi togliere le sterpaglie dai lotti di terreno sotto esame per permettere all’istituto nazionale di Geofisica di effettuare alcune indagini superficiali propedeutiche poi, eventualmente, allo scavo. Si effettueranno degli esami del terreno per stabilire se nel sottosuolo vi sia del materiale diverso dalla terra o che, comunque, sia stato riportato nel tempo. Probabilmente si utilizzerà un georadar ma, qualunque operazione sarà svolta, ben venga per far luce sul misterioso interramento di rifiuti che hanno inquinato irrimediabilmente le acque delle falde. “Al momento la richiesta è sta solo verbale – ha dichiarato l’assessore all’ambiente di Cassino Riccardo Consales – La prossima settimana verrà ufficializzata dalla guardia di Finanza. Speriamo che sia arrivato finalmente il momento di fare luce su questa situazione e capire finalmente se le preoccupazioni degli ambientalisti sono giuste. Qual’ora fossero verificate e, una volta stabilita la natura dell’inquinamento si provvederà a reperire i fondi per la bonifica”. L’ambientalista Edoardo Grossi che si è sempre battuto per far luce sulla vicenda ha detto: “Speriamo che sia questa la volta buona. Ho proposto agli investigatori di effettuare gli scavi a mie spese e mi è stato risposto che non è possibile, anche perché se non si conosce la natura dell’inquinamento è pericoloso anche per chi manoivra mezzi meccanici in quella zona”. Er. Amedei

17 marzo 2012 0

Cade nel fiume e rischia di affogare, setter salvato dai vigili del fuoco con tecniche saf

Di redazione

Ha rischiato di essere inghiottito dalle acque del fiume Liri ma è stato salvato dai vigili del fuoco di Cassino. Si tratta di Polly, un setter che oggi pomeriggio si stava divertendo con il suo padrone lungo il fiume a San Giorgio a Liri in via Pozzi. Improvvisamente qualcosa è andato storto e il cane è scivolato lungo un pendio finendo nelle acque del fiume. Polly è stata brava a non affogare. Ha nuotato fino ad una roccia alla qaule si è aggrappata ma era impossibile per lei risalire lo strapiombo che la separava dal padrone. Sono stati quindi allertati i vigili del fuoco del gruppo D di Cassino che sono arrivati sul posto e con tecniche Saf, uno di loro si è calato fino a raggiungere l’animale “Mi sono avvicinato e Polly ha subito capito che ero lì per salvarla – ha detto il soccorritore – Non ha dato il minimo cenno di aggressività e siè fatta prendere e imbragare senza alcun problema”. Polly, quindi, è stata tratta in salvo e restituita al suo padrone. Una ulteriore prova della versatilità dei vigili del fuoco, in particolare quelli del distaccamento di Cassino pronti a rispondere ad ogni necessità degli utenti. Ermanno Amedei

17 marzo 2012 0

Ares 118: Abbruzzese:”In Val Comino scongiurato il pericolo di ridimensionamento”

Di redazionecassino1

“Mi sono attivato personalmente per scongiurare l’ipotesi di un ridimensionamento del servizio fornito dall’Ares 118 nei paesi della Val Comino in provincia di Frosinone”. Lo ha fatto sapere Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio.

“I vertici dell’Ares, in particolare il dottor Antonio De Santis, e il direttore della Direzione Programmazione e Risorse del Servizio sanitario regionale, dott. Ferdinando Romano, mi hanno comunicato che il servizio continuerà ad essere garantito h24, così come prevedono gli accordi commissariali. Voglio soprattutto rassicurare i cittadini che potranno contare quindi su un servizio continuativo e su prestazioni di alta professionalità e i Sindaci della Val Comino che mi hanno rivolto un appello affinché si intervenisse su questa problematica”, ha continuato Abbruzzese.

“Come tutti sappiamo oggi il sistema sanitario soffre a causa di un enorme debito al quale però l’attuale commissariamento Polverini sta ponendo rimedio. E’ giusto che i Comuni rivendichino certe necessità, ma trovo inopportuno che queste vengano cavalcate a livello regionale da alcuni politici solo per scatenare i soliti allarmismi. Abbiamo molte criticità alle quali far fronte e credo sia molto più costruttivo da parte di tutti un atteggiamento collaborativo, tanto più se parliamo di servizi primari come quelli sulla salute pubblica”, ha concluso Abbruzzese

17 marzo 2012 0

Ucciso da una quercia, 78enne rimane travolto dall’albero che stava tagliando con un suo amico

Di redazione

E’ stato colpito alla testa da una quercia. Così è morto questa mattina Donato Masciantonio, 78 anni di Civitella Messer Raimondo (Ch). In compagnia di un suo amico, il pensionato stava tagliando delle querce su un suo podere vicino al lago di Casoli. L’incidente si è verificato al taglio del primo albero, quando l’amico ha visto il pensionato troppo vicino all’ipotetica linea di caduta, intimandogli di spostarsi. Cosa che ha fatto, salvo poi tornare sui suoi passi e finire per essere travolto dalla quercia. Fatale gli è stato un colpo ricevuto alla nuca che lo ha ucciso immediatamente. Inutile l’intervento degli operatori dle 118 e dei vigili del fuoco di Casoli. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri del posto.

17 marzo 2012 0

Nuoto: ottimi risultati per il Cus Cassino al Trofeo Swim Acli e al ‘Memorial F.Gori’

Di redazionecassino1

Ancora ottimi risultati per gli atleti del Centro Universitario Sportivo del presidente Carmine Calce nella manifestazione regionale propaganda di nuoto. Domenica scorsa si è svolta presso la piscina Millenium Sporting Center di Lariano a Roma la seconda tappa del Trofeo Swim Acli 2012 centro sud e il memorial Fabio Gori 2012. Il C.U.S. Cassino ha partecipato con sedici atleti allenati dal tecnico Luciano Doro i quali si sono confrontati nelle distanze 25 m rana, 25 m dorso la categoria under 9,25 m rana-50 m dorso la categoria under 11,50 m rana-50 m dorso la categoria under 13. Invece per le categorie juniores, cadetti, senior si sono confrontati nelle gare dei 100 m stile libero e 50 m dorso, ottenendo ottimi risultati. Carbone Maria Enrica anno 2004 2°classificata ai 25 m dorso; Cardines Ludovica anno 2003 2° classificata ai 25 m rana; Di Sotto Samuel 3° classificato ai 25 m rana e 3° classificato ai 50 m dorso. La staffetta 4 per 25 misti composta da Di Lucente Lorenzo, D’Epiro Chiara, Ranaldi Alessandra, Di Sotto Samuel 3° classificati under 9, Maraone Giacomo anno 1997 3° classificato nei 50 m dorso, Di Fazio Emanuele 3° classificato. Vanno inoltre sottolineate le ottime prestazione di tutti i componenti: Tomassi Francesca anno 2004; Cipolla Ludovica anno 2004; Abbatecola Antonio anno 1998; Di Fazio Marco anno 1998; Vendittelli Pietro anno 1998; Paolozzi Stefano anno 2000; Paolozzi Giovanni anno 1996 e Quaglietti Giordano anno 1993 che si sono classificati tra i primi otto centrando quindi la classificazione alla finale che si terrà il prossimo 20 maggio ad Acilia. Numeri, quelli registrati dalla compagine del tecnico Luciano Doro, che fanno esultare il presidente del Cus-Cassino Carmine Calce: «Personalmente sono molto soddisfatto di quanto fatto dai nostri ragazzi e sono ottimista per i prossimi appuntamenti. Gli atleti hanno dimostrato tutto il loro valore e sono certo che ci daranno ancora tantissime soddisfazioni nel prossimo futuro».

 

17 marzo 2012 0

Ruba gioielli ad una donna e chiede 1500 euro di riscatto, ma scattano le manette dei Carabinieri

Di redazionecassino1

I Carabinieri della Stazione di Atri agli ordini del Maresciallo Aiutante Giuseppe TALAMO, hanno arrestato in flagranza di reato con l’accusa di estorsione e ricettazione Vincenzo Bianco, 46enne di Pescara, in attesa di occupazione. L’uomo dopo aver contattato la sua ex convivente, una 47enne domiciliata ad Atri, le ha comunicato che se voleva tornare in possesso di tutti i suoi oggetti in oro asportati nella sua abitazione il 12 marzo scorso doveva consegnargli la somma contante 1.500 Euro stabilendo quale località della consegna l’Ospedale Civile di Atri. La donna tuttavia riferiva all’uomo che al momento la sua disponibilità era solo di 450 Euro e che la restante somma gli sarebbe stata consegnata in un secondo momento. L’uomo accettava. La vittima, fortemente intenzionata a ritornare in possesso della refurtiva che aveva un grande valore affettivo, decideva giustamente di rivolgersi ai Carabinieri della Stazione di Atri che, allo scopo di non destare sospetti e di verificare e documentare con assoluta certezza il comportamento posto in essere dal malvivente, decidevano di indossare i panni di infermieri. Così, poco dopo mezzogiorno, i due finti infermieri si posizionavano nella hall dell’Ospedale e, all’atto della consegna del danaro contante, il BIANCO veniva tratto in arresto per essere affidato alle “cure della Giustizia”. L’uomo tuttavia non è stato trovato in possesso degli oggetti preziosi che sono stati recuperati poco dopo presso una gioielleria di Pescara dove l’arrestato aveva già venduto i preziosi, sottoposti a sequestro.    L’uomo dopo le formalità di rito è stato associato alla Casa Circondariale di Teramo a disposizione della competente Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida.

17 marzo 2012 11

Salviamo gli agnelli dalla strage di Pasqua, iniziativa dell’Anpana

Di redazione

Giunge alla settima edizione la campagna dell’ANPANA di Frosinone: “Salviamo l’agnello!”, in collaborazione con l’Associazione “Il Cavallo Bianco, Cristiani Vegetariani Liberi” di Castrocielo. L’obbiettivo è di sensibilizzare la popolazione, informandola dell’assurda mattanza di cuccioli di pecora, appunto gli agnelli, ed in special modo a Pasqua. Sono diversi milioni i piccoli ed innocenti cuccioli che a pochi giorni di vita vengono immolati, circa un milione (1.000.000) in nome di una tradizione disumana ed inutile, mangiare l’agnello a Pasqua, che nasce da qualcosa di riconducibile all’Agnello di Dio, ma di cui niente ha in comune. L’ANPANA Fr per bocca e penna del presidente Francesco Altieri, chiede anzi supplica tutti, specialmente i Cristiani per i quali la Santa Pasqua ha un significato di Pace ed Amore, di non mangiare l’agnello o altri cuccioli. Un piccolo gesto d’amore che renderà la Pasqua non violenta e non sporca di sangue innocente. Altra attività di sensibilizzazione è l’acquisto di uno o più agnellini per salvarli dal macello, acquisto che sarà fatto con dei fondi raccolti all’uopo. Ad oggi più di 10 gli agnellini salvati che vivono come animali da affezione. Per donazioni: Pay Pal frosinone@anpana.it; CC ANPANA ONLUS SEZIONE DI FR Banca Prossima IBAN IT06J0335901600100000018942

17 marzo 2012 0

Rapinano il furgone di una ditta di slot machine, portano via l’incasso del giro di raccolta

Di redazione

Lo hanno aspettato sulla strada di Montagna per Coreno e gli hanno sottratto tutto l’incasso. E’ accaduto questa mattina e a finire nella rete di un gruppo di rapinatori è stato il furgone di una ditta di slot machine. Il mezzo stava scendendo dal paese collinare per completare il giro di raccolta quando due auto gli avrebbero sbarrato la strada e uomini armati si sarebbero impossessati dell’incasso ancora da quantificare. Poi sono fuggiti portando via il telefono cellulare del dipendente per ritardare la richiesta di aiuto. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri della compagnia di Pontecorvo.

17 marzo 2012 0

Anziani genitori abbandonati, denunciate le figlie

Di admin

Oggi i carabinieri di Sonnino, in collaborazione con quelli della Stazione di Priverno, a conclusione di specifica attività investigativa, identificavano e deferivano all’A.G. in stato di libertà, in concorso tra loro, tre donne che, da alcuni mesi, omettevano di prestare la dovuta assistenza ai loro anziani genitori, entrambi 81enni del luogo, affetti da patologie invalidanti, che abbandonavano, all’interno della loro abitazione, in precarie condizioni igienico-sanitarie.

17 marzo 2012 0

Birindelli, aperti 3 bandi del Fep per sostenere la pesca

Di admin

“Via libera della Regione a tre bandi pubblici per il rilancio della pesca del Lazio con il sostegno dei fondi del Fep. Saranno sostenuti con un milione e duecento mila euro i progetti intesi a sostenere investimenti produttivi nell’acquacoltura, la pesca in acque interne e il miglioramento delle condizioni di trasformazione e commercializzazione dei prodotti ittici”. Lo ha dichiarato Angela Birindelli, assessore alle Politiche agricole della Regione Lazio.

“Con i nuovi avvisi pubblici vogliamo utilizzare le opportunità di sviluppo derivanti dai Fondi Europei – ha aggiunto l’assessore Birindelli – e procedere a favore del rilancio degli standard qualitativi della produzione ittica regionale.

Diverse le linee d’azione, gli interventi ammissibili e i soggetti beneficiari dei finanziamenti. 400.000 euro saranno a disposizione per investimenti produttivi nel settore dell’acquacoltura finalizzati alla riduzione dell’impatto negativo sull’ambiente, all’acquisto di macchinari e attrezzature per il miglioramento delle condizioni igieniche di allevamento e ala riproduzione di specie di interesse commerciale. Anche per la pesca in acque interne, è previsto il sostegno, con una dotazione finanziaria complessiva di 300.000 euro, agli investimenti volti alla costruzione, l’estensione, il potenziamento e l’ammodernamento di istallazioni e delle attrezzature per la pesca nelle acque interne e all’ammodernamento delle imbarcazioni. Il bando per gli investimenti nei settori della trasformazione e della commercializzazione, la cui dotazione è di 500.000 euro, è invece mirato a favorire la produzione o commercializzazione di nuovi prodotti, all’applicazione di nuove tecnologie e allo sviluppo di metodi di produzione innovativi. Sono in fase di approvazione – ha sottolineato l’assessore Birindelli – nuovi ulteriori bandi pubblici sostenuti dal Fep per attivare ulteriori forme di intervento a favore del mondo della pesca”.