Giorno: 29 marzo 2012

29 marzo 2012 0

L’istituto Fermi di Gaeta sul podio provinciale della Olimpiadi della Matematica

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Si sono svolte il giorno 27 Febbraio 2012 a Roma, le Olimpiadi di fisica in cui l’alunno Ernesto Poccia si è posizionato nella fascia d’oro conquistando il 3°posto nella graduatoria generale con punti 47 su 90, meritando così la partecipazione alla gara nazionale che si svolgerà a Senigallia dal 12 al 14 Aprile. Questa selezione ha visto anche altri studenti dell’istituto “E.Fermi” raggiungere una posizione di rilievo nella graduatoria, come Fusco Alessandra e Agresti Giuseppe. Del resto bisogna considerare che altri alunni dell’ “E. Fermi“ nelle Olimpiadi di matematica dell’8 Febbraio 2012, che hanno visto come 1°classificato Ernesto Poccia, hanno raggiunto risultati encomiabili rispetto alla graduatoria provinciale, come Guinderi Gianmarco, Di Ciaccio Valerio, Izzi Gianmarco, Fusco Daniele, Fantasia Serena. La stessa Fusco Alessandra ha totalizzato 51 punti, risultando tra i primi 8 nella graduatoria provinciale. Queste fasi hanno quindi decretato la validità delle competenze acquisite, nel corso dei loro studi e il senso di responsabilità e di sana competizione, che gli alunni di questo istituto hanno maturato nell’ambito della loro formazione scientifica.

29 marzo 2012 0

Incursioni ladresche nel frentano, devastato “Il tempio del Mare” a Fossacesia

Di redazione

Continuano le incursioni ladresche nel territorio frentano. In due notti i malviventi hanno preso di mira il rinomato stabilimento di Fossacesia “Il Tempio del Mare” e il magazzino di un azienda nella zona industriale di Mozzagrogna. Il primo episodio si è verificato nella notte tra martedì e mercoledì sul lungomare di Fossacesia. E’ stato lì che intorno alle tre, un vigilante ha notato che qualcosa stava accadendo all’interno dello stabilimento balneare e ha lanciato l’allarme. Gli agenti di polizia stradale del distaccamento di Lanciano diretto da Renato Menna, impegnati un servizio di controllo notturno del territorio sono arrivati in pochi minuti ma i malviventi devono aver fiutato il pericolo e sono fuggiti a bordo di una Golf. Il vigilante ha contato tre persone. All’interno della struttura sarebbero ingenti i danni. Pare infatti che l’impianto di videosorveglianza abbia riportato danni per circa 10mila euro mentre il bottino, composto da circa dieci sacchi di bottiglie di costosi alcolici e alcuni televisori al plasma, sono stati abbandonati nel giardino dello stabilimento. La notte successiva ladri al lavoro anche a Mozzagrogna dove i malviventi hanno prelevato alcune attrezzature meccaniche dal magazzino di una azienda dell’area industriale e hanno rubato gasolio dai serbatoi dei mezzi parcheggiati. Er. Amedei

29 marzo 2012 0

Proseguono senza sosta le ricerche del 65enne disperso sulle montagne di Frosolone

Di redazione

Proseguono senza sosta le ricerche dell’uomo, residente presso la Comunità “Alloggio Due Cedri”, a S. Pietro in Valle, frazione di Frosolone(IS). Nella giornata di oggi, 29.03.2012, i Tecnici del Soccorso Alpino Regionale, coadiuvati dal Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Roccaraso, hanno effettuato due ricognizioni dall’alto, grazie all’elicottero del Corpo Forestale dello Stato, impegnato anche nella ricerca a terra, giunto in mattinata da Pescara e poi di nuovo nel pomeriggio, dopo essere rientrato alla base. Sul posto operano attivamente anche i Carabinieri, i Vigili del Fuoco ed i Volontari della locale sezione della Croce Rossa. Durante la notte rimarrà attivo un Presidio presso la Centrale Operativa, allestita subito dopo l’allarme, diramato dalla Prefettura di Isernia nella giornata di ieri. Le squadre continueranno le ricerche anche domani mattina, 30.03.2012, a partire dalle ore 7.00.

29 marzo 2012 0

“Teramo che lavora”, il premio festeggia la decima edizione

Di redazione

L’evento più atteso dell’anno giunge alla 10° edizione sabato 31 marzo all’Hotel Panoramic Salone delle Feste di Tortoreto. Il “Premio Teramo che Lavora” compie 10 anni. La manifestazione è dedicata all’imprenditoria dell’intera Regione Abruzzo. L’evento di grande richiamo è organizzato dall’associazione “Premio Teramo che Lavora” presieduta da Patrizio Panichi.

L’iniziativa premia le aziende e i suoi protagonisti che hanno segnato nel corso degli anni le tappe dei successi economici delle provincie abruzzesi. L’obiettivo del Premio è accomunare in una sorta di abbraccio le aziende e i loro capitani in una serata di festa dove per una volta è possibile mettere in luce l’ottimismo che deve prevalere in questo momento d’incertezza. L’obiettivo è valorizzare gli imprenditori più meritevoli nei settori trainanti dell’economia quali il commercio, l’agricoltura, l’industria e il turismo, soprattutto in un momento economico particolarmente critico.

> ha dichiarato Patrizio Panichi >.

L’evento dedica un prezioso momento alla solidarietà. > ha commentato Patrizio Panichi >.

Il 10° Premio Teramo che Lavora sarà presentato da Amedeo Goria (noto giornalista sportivo della Rai) e Veronica Maya (conduttrice di Rai Uno del programma televisivo “Verdetto Finale”. La novità assoluta di quest’anno è caratterizzata dalla presenza di una grande artista: Katia Ricciarelli. La nota cantante lirica presenta i suoi concerti accompagnata da un grande tenore: il Maestro Francesco Zingariello. La madrina della serata sarà Matilde Brandi showgirl delle reti televisive Rai e Mediaset. Il divertimento sarà assicurato con i cabarettisti Franco Guzzo “il Maresciallo d’Italia” di “La Sai L’ultima” di Canale 5 e Angelo Carestia noto cabarettista vibratiano. Inoltre, si terrà lo spettacolo canoro “Sabbia sulle Note” con un artista figurativo che intratterrà il pubblico con effetti speciali sulla sabbia. Infine, sarà presente Cristina Dima, Miss Grand Prix attualmente in carica.

Durante la serata sarà servita una cena a base di pesce con i vini dell’azienda agricola Cioti di Paterno di Campli in provincia di Teramo.

L’evento è patrocinato dal Ministero dello Sviluppo Economico, dalla Regione Abruzzo, dall’amministrazione provincia di Teramo, dall’Università degli Studi di Teramo, dall’Unione dei Comuni, dalla Confcommercio, da Confindustria Teramo, dalla Federalberghi di Teramo, dal comune di Sant’Omero, dal comune di Castelli, dalla Poliservice e dalla Banca dell’Adriatico.

Alcuni istanti prima della presentazione della conferenza stampa svoltasi all’hotel Villa Elena di Tortoreto, si è dedicato un momento al “Val Vibrata New Generations”, un evento organizzato dall’Associazione “Premio Teramo che Lavora” di Tortoreto e “Albamici” di Alba Adriatica, che si svolto lo scorso 8 dicembre 2011.

L’evento è stato rivolto ai ragazzi delle classi terze degli Istituti Comprensivi dell’intero territorio della Val Vibrata e sono stati premiati gli studenti meritevoli. Il Val Vibrata New Generation ha pensato bene di voler gratificare i ragazzi con un corso della durata di sette giorni, pensato e studiato appositamente per loro, dalla Società Nazionale di Salvamento sezione di Teramo. Trattasi di un corso con Istruttori professionisti abilitati che si è tenuto presso le piscine del Fit Village di Nereto. Così Amedeo Goria (presentatore della conferenza) e Domenico Surace (responsabile della Società Nazione di Salvamento) hanno consegnato un attestato di YOUNG LIFEGUARD a tutti ragazzi che hanno partecipato al corso. Sono stati premiati gli studenti: Chiara Speca, Ilaria Zenobi, Anastasia e Matteo Panichi, Leonardo Tosi, Erika Di Giminiani e Kisti Hoxha.

29 marzo 2012 0

Accattonaggio ai semafori, denunciate tre persone per inosservanza al provvedimento del foglio di via obbligatorio

Di admin

Questa mattina, quattro pattuglie delle Volanti e personale del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica sono state impiegate per un servizio straordinario di controllo del territorio, voluto dal Questore di Frosinone, per monitorare e contenere il fenomeno dell’accattonaggio. Obiettivo della mirata attività di Polizia, contrastare il fenomeno dello sfruttamento, in particolar modo dei minori, piuttosto diffuso tra i “lavavetri” nonché salvaguardare coloro che spinti da situazioni di disagio sociale ed economico sono spesso costretti , per necessità, o da vere e proprie organizzazioni criminali a chiedere denaro agli automobilisti in transito. Altra finalità rilevante è stata quella di garantire una maggiore sicurezza sulle strade cittadine evitando pericoli all’incolumità sia degli automobilisti che degli stessi lavavetri; non sono inoltre mancate segnalazioni su linea 113 di cittadini importunati da alcuni di loro dagli atteggiamenti molesti messi in atto per ottenere denaro. I servizi sono stati predisposti nella giornata odierna in coincidenza dello svolgimento, in località Casaleno, del mercato settimanale, nel quale si concentrano molte persone dedite all’accattonaggio per via dell’afflusso di numerosi cittadini provenienti anche dai paesi limitrofi. Ad essere controllati dai poliziotti anche altri luoghi tra i quali incroci stradali regolati da impianti semaforici, centri ed attività commerciali, uffici postali, solitamente presidiati dai pendolari della mendicità. Quindici le persone controllate tra cui un minorenne, tutte di origine rumena, che giornalmente fanno la spola tra alcuni campi nomadi della capitale ed il capoluogo ciociaro a bordo di pullman dell’azienda Cotral. Gli agenti li hanno accompagnati in Questura dove sono stati sottoposti, presso il Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica, a rilievi foto-dattiloscopici per accertarne compiutamente l’identità grazie al sistema informatico Afis. L’esito degli accertamenti ha portato alla denuncia di due donne ed un uomo per inosservanza al Foglio di Via Obbligatorio da Frosinone. Precedenti penali per reati contro il patrimonio, violenza, resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale sono invece emersi a carico di alcune delle persone controllate per le quali è stata attivata la procedura per l’applicazione della misura del Foglio di via Obbligatorio dal comune di Frosinone. Indagini sono in corso per verificare se le persone sottoposte ai controlli di oggi siano nelle mani di organizzazioni criminali che non esitano a farne oggetto di sfruttamento.

29 marzo 2012 0

Costa Concordia, continuano le ricerche dei due corpi ancora dispersi

Di admin

I nuclei subacquei del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, dei Gos della Marina Militare e della Guardia Costiera hanno terminato, per ora, l’esplorazione delle parti ispezionabili della nave Costa Concordia finalizzata alla ricerca dei due corpi ancora dispersi. La ricerca proseguirà sulla base delle eventuali informazioni utili, legate alla localizzazione dei corpi, che potranno pervenire in seguito al riconoscimento tramite l’esame del Dna – previsto nei prossimi giorni – delle cinque salme recuperate lunedì scorso.

Come anticipato ieri, il Ministro per gli affari regionali, il turismo e lo sport, Piero Gnudi, e il Commissario delegato, Franco Gabrielli, domani mattina arriveranno insieme sull’Isola del Giglio per incontrare i rappresentanti delle istituzioni locali e per fornire agli abitanti una puntuale informazione sulle attività in corso e su quelle programmate. Alle 11.30 è previsto un incontro presso l’Hotel Bahamas con gli organi di informazione presenti sull’Isola.

Nel corso della giornata odierna, come avviene quotidianamente, il personale della Capitaneria di Porto ha verificato il corretto posizionamento delle panne antinquinamento e di quelle assorbenti. È proseguita, inoltre, l’ordinaria attività di vigilanza e assistenza in mare, condotta dalle unità navali dalle forze dell’ordine nello specchio d’acqua circostante la Costa Concordia. Non risultano anomalie da segnalare né nei movimenti della Costa Concordia monitorati dagli esperti del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze, né nei rilevamenti ambientali assicurati da Ispra e Arpat.

29 marzo 2012 0

Assalto alla gioielleria “placcato” dai carabinieri, sgominata banda di rapinatori

Di redazione

Stavano per assaltare la gioielleria ma sono stati fermati dal pronto intervento dei carabinieri della compagnia di Frosinone. Si tratta di una banda di rapinatori campani composta da tre uomini e una donna che, ieri pomeriggio, hanno preso una gioielleria in via Aldo Moro nel centro del capoluogo ciociaro. Provvidenziale è stata la segnalazione fatta ai militari dal commerciante che, notando un via vai sospetto davanti alla sua gioielleria. All’arrivo degli uomini del capitano Pietro Dimiccoli il gruppo stata per fare irruzione nella gioielleria ma alla vista della pattuglia sono fuggiti a bordo dell’auto lasciata accesa all’esterno. Ne è nato un inseguimento finito sulla strada Monti Lepini dove l’auto dei fuggiaschi è stata bloccata e il gruppo composto da tre uomini e una donna Gennaro Esposito 33enne, Domenico Galiero 31enne, Francesco Veneroso 28enne e Maria Celeste 25enne tutti di Napoli. Sono stati arrestati. All’interno della vettura, infatti, è stato rinvenuto un borsone contenente delle fasce stringi cavo utilizzate solitamente dei rapinatori per immobilizzare le loro vittime durante le rapine ed è stata anche ritrovata la pistola con la matricola abrasa che i malviventi hanno tentato di disfarsi durante la fuga. I reati loro contestati sono la detenzione illegale dell’arma e la resistenza a pubblico ufficiale. Ermanno Amedei

29 marzo 2012 0

Mario Abbruzzese torna al Cosilam per inaugurare i nuovi uffici

Di redazione

“Tutti sappiamo quanto le infrastrutture siano importanti per lo sviluppo. In questo territorio abbiamo lavorato molto in passato, attraverso il Cosilam, sulle reti immateriali, sui servizi tecnologici e sulla viabilità per permettere ai Comuni e a tante imprese di essere al passo con i tempi, anche solo permettendo loro un semplice collegamento ad internet”. Lo ha detto Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, intervenuto questa mattina a Piedimonte San Germano (FR) all’inaugurazione dei nuovi uffici operativi del Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Lazio Meridionale, aperti presso il Polo Logistico. “Ma soprattutto – ha aggiunto Abbruzzese – abbiamo dimostrato che, quando c’è gioco di squadra e si va oltre gli schieramenti politici, si ottengono ottimi risultati per il bene dei cittadini e delle imprese, tanto più se ci sono interlocutori importanti come la Fiat e l’Università di Cassino che, insieme, hanno saputo dare un contributo fondamentale a questa infrastruttura di cui oggi abbiamo inaugurato i nuovi uffici. Lo sviluppo e il potenziamento della filiera logistica e di tutto l’indotto collegato al sito produttivo Fiat – ha continuato Abbruzzese – è diventato una realtà unica in Italia ed in Europa. Questo perché la politica ha avuto la lungimiranza di saper cogliere queste necessità, tanto più in una fase di recessione come quella che il nostro Paese sta attraversando. Proprio ieri, a dimostrazione di quanto detto, abbiamo approvato in Consiglio regionale la rimodulazione di oltre 245 milioni di euro di finanziamenti Por Fesr 2007-2013, orientandoli proprio verso ricerca, innovazione e sostegno delle imprese”. [nggallery id=407]

29 marzo 2012 0

Inaugurata la sede del comando regionale Abruzzo della Guardia di Finanza

Di admin

Alla presenza del Comandante Interregionale dell’Italia Centrale della Guardia di Finanza – Gen. C.A. Marcello Gentili – delle massime Autorità regionali e dell’ Arcivescovo Metropolita della città di L’Aquila, Giuseppe Molinari, si è svolta la cerimonia di inaugurazione della Caserma “S.Ten. M.A.V.M. Tito Giorgi” ricostruita dopo l’evento sismico del 6 aprile 2009. La Madrina della cerimonia è stata la Sig.ra Paola Carli moglie del Fin. Sc. Marco Dignani, deceduto nel 1988 durante un’attività di soccorso in montagna.

Il Gen. C.A. Marcello Gentili, ha sottolineato che la ricostruzione della Caserma Tito Giorgi ha rilevanza strategica per il Corpo, atteso il particolare contesto aquilano, e ha ringraziato tutti i protagonisti che hanno contribuito a raggiungere questo obiettivo.

I lavori riguardanti il complesso infrastrutturale ospitante la Caserma “Tito Giorgi”, curati dal Provveditorato alle Opere Pubbliche, sono iniziati nel settembre del 2010 e sono stati ultimati nel dicembre del 2011. Hanno riguardato una superficie totale di oltre 4.500 mq e si sono sviluppati secondo un rigido schema di priorità e scadenze temporali fissato da un tavolo tecnico permanente composto, oltre che dai Rappresentanti del Corpo, da quelli del Provveditorato alle Opere Pubbliche, dal coordinatore della sicurezza e dai rappresentanti delle imprese esecutrici.

Come affermato dal Comandante Regionale – Gen. D. Nunzio Antonio Ferla – , il “ritorno alla normalità” è stato raggiunto in poco tempo rispetto all’entità dei lavori eseguiti.

Questa bella pagina di ricostruzione è riconducibile non solo all’impegno di coloro che erano occupati in prima persona nelle difficili e complesse opere di cantiere, ma soprattutto alla totale dedizione di centinaia di Finanzieri che hanno vissuto in questi mesi in una situazione di grande precarietà non facendo pesare minimamente i sacrifici quotidiani e i problemi individuali.

L’eccezionale sforzo logistico consentirà la piena efficienza di tutti i Reparti aquilani e la Guardia di Finanza oggi è tra le prime Istituzioni ad aver superato interamente l’emergenza e ad essere pienamente operativa per svolgere al meglio la sua missione al servizio della collettività.

“Non è un risultato – ha concluso il Gen. Ferla – ma un punto di partenza. E’ un auspicio, soprattutto, per questa comunità perché si riesca a guardare in alto nonostante la ferita ancora viva del sisma”.