60 anni fa la tragedia di Cannavinelle

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. giornata triste per un verso ma bella dal punto di vista organizzativo, tante cose sono state dette per l'occasione e non solo, ma tante verità restano ancora oscure sul quel traggico evento di lutto e dolore, verità che forse non verranno mai dette perchè nessuno ha interresse a dirle ora come non ebbero interesse a dirle 60 anni fa, come tante verità che non vengono dette sulle centinaia di morte bianche che ogni anno le croneche riportano alla ribalta. Oggi che i riflettori su cannavinelle si sono spenti fra un anno forse riparleremo di quella tragica sciagura e sulle tante morti che giornalmente falciano vittime sul lavoro, ognuno dirà obbiettivo zero morti, tutti diranno che faranno di tutto per fermare queste morti con belle parole e discorsi eccelsi, ma nel frattempo si continuerà a morire e le famiglie continueranno a piangere i propri cari.

    • Caro Claudio, parole sante, purtroppo le parole sono per i parlatori, i fatti per i lavoratori. Da quelle grandi disgrazie sono venute le Regole, oggi la Sicurezza e' un dato di fatto per le aziende serie, ma si continua a morire , continuiamo a vedere cantieri non a norma, impresari che ritengono la sicurezza troppo costosa, alcuni operai impavidi delle regole e forse poco inclini alla ragione. E poi come ben sai certe cose servono per riciclare, non sempre capitali sporchi ma talvolta anche Uomini……………….purtroppo si disdicono i contratti immagina le parole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *