Basket: BPC Virtus, non c’è scampo per il Pegaso: play-off ad un passo Stasera la capolista St. Charles

31 marzo 2012 0 Di redazionecassino1

Serata storica per la Virtus Terra di San Benedetto Cassino. Nel recupero della quinta giornata i rossoblu di coach Biello espugnano col punteggio di 68-72 il campo del Pegaso Roma Basket, al termine di una partita caratterizzata da un continuo susseguirsi di emozioni e rovesciamenti di fronte. I virtussini hanno seguito alla lettera le parole del presidente Manzari che, alla vigilia del match, aveva chiesto una prova da gladiatori ed hanno lottato fino ai supplementari per conquistare quella che era una vera e propria finale per l’accesso ai play-off.

Il match con il Pegaso si può riassumere partendo dai minuti finali al cardiopalma. L’equilibro sostanziale dei primi due quarti veniva rotto nella terza frazione con un allungo della Virtus che si portava a +9. Il vantaggio, però, non durava molto e gli uomini di coach Giordano si riportavano sotto fino al pareggio sul 58-58. La situazione disastrosa in termine di falli dei rossoblu, con Cipriano e Rivetti costretti a uscire per aver raggiunto il limite, faceva temere il peggio per le sorti dei cassinati. Ma è proprio qui che la squadra di Biello dava il meglio di sé. Grazie alle risorse della panchina, formate da giovani di Cassino, la Virtus rimaneva aggrappata alla partita. Uno strepitoso Daniele Schiavi riusciva a catturare, infatti, ben 5 rimbalzi offensivi nei momenti topici del match. Sul 65-65, ad 1” dal termine, Mangiante lanciato in contropiede subiva fallo. In lunetta il capitano, con la palla che scottava, si presentava in lunetta, ma sbagliava entrambe le possibilità. All’overtime saliva in cattedra Richmond che, supportato dai giovanissimi Onomo e Zapparato, trascinava la Virtus alla vittoria.

Ora, a due giornate dalla fine, per la giovane società cassinate si aprono nuovi orizzonti: non solo la salvezza matematica è ad un passo, ma in virtù di quest’ultimo successo, la Virtus ha messo una seria ipoteca anche per l’accesso ai play-off; basterebbe un’altra vittoria per raggiungere entrambi gli obiettivi: un traguardo inimmaginabile fino a poche settimane fa.

L’appuntamento con la storia è stasera. Gli avversari saranno i neopromossi in C2 del St. Charles. Se contassero solo le motivazioni non ci sarebbe partita, ragion per cui i virtussini, nell’ultima partita della regular season nella fortezza di Atina, dovranno compiere un altro piccolo grande sforzo per diventare i protagonisti di un capolavoro che sarebbe davvero memorabile.

Pegaso Bk Roma ASD- Virtus Bk Terra di San Benedetto : 68-72

(dopo 1 tempo supplementare)

Parziali 15-18; 34-32; 45-49 ; 65-65; 68-72

Pegaso Bk : TAFI 4, RUSCIO, PRINCIPATO 11, CASSIERI  14, CALVARESE  3, BRUNETTI  2, PUCCI, MARCOVALDI  23, CALVARESE F  10, PROTA. Coach Giordano

Virtus TSB : LEPORE 6, PISCICELLI 18, MASTRANGELO, RIVETTI 9, CIPRIANO  8, MANGIANTE 4, SCHIAVI  7, RICHMOND 19, ZAPPARATO, ONOMO. Coach Biello