Ceccano – Il Pd presenta il candidato a sindaco Maurizio Cerroni

11 marzo 2012 0 Di admin

Si è svolta Sabato 10 Marzo presso la biblioteca comunale la conferenza stampa per la presentazione ufficiale della candidatura a sindaco di Maurizio Cerroni, avvenuta in pompa magna e con tutto lo “stato maggiore” del PD presente per dare un segnale chiaro e preciso: il Partito è unito ed è tutto in campo a sostegno della candidatura di Cerroni che, emozionato, ha aperto la saga degli interventi con un discorso accalorato. Cerroni ha rivendicato con orgoglio quanto fatto da Sindaco della città, elencando tutti gli interventi realizzati che hanno consentito alla città di Ceccano di cambiare volto e di guardare al futuro: i collegamenti viari, le infrastrutture sportive, le ristrutturazioni delle Chiese, l’attività sui servizi sociali. Relativamente al tema del cambiamento, Cerroni precisa: “La vera ed unica novità è il PD che si presenta per la prima volta alle amministrative per guidare la nostra città. Ruspandini è alla quarta candidatura, poi c’è anche chi parla di rinnovamento ed ha trent’anni più di me”. A questo proposito Cerroni ha assicurato: “La nostra amministrazione sarà in forte discontinuità rispetto al passato anche perché, a differenza di altri, ci siamo liberati di zavorre e personaggi ingombranti”. “Noi – ha concluso Cerroni – presenteremo un programma chiaro ai cittadini per dimostrare che il PD può governare in maniera efficiente questa città”. Subito dopo ha preso la parola il segretario provinciale Migliorelli che ha ribadito l’unità del Partito in questa decisione, “anche se cercheremo di ampliare il più possibile la coalizione: a questo proposito rivolgo un appello a chi ancora non ha scelto, di unirsi a noi per sostenere questo progetto”. A seguire l’eurodeputato Francesco De Angelis che ha sottolineato come “Cerroni sia stato un ottimo sindaco, sapendo difendere gli interessi di questa città, dando prova di buon governo attraverso progetti ed iniziative, garantendo lo sviluppo di Ceccano” rimarcando anche che “Il PD è il primo partito in Italia e lo sarà anche a Ceccano”. Sulla mancata intesa con i socialisti De Angelis ha precisato: “Non esistono tavoli provinciali che possano sostituirsi ai territori: il sindaco di Ceccano deve essere scelto dai ceccanesi”, concludendo con un accorato augurio all’amico Maurizio: “Ce la farai perché sei il candidato migliore”. Sulla stessa scia il consigliere regionale Scalia che ha evidenziato come il candidato del centro destra “è l’emblema di un’amministrazione efficiente, mentre Cerroni anche da Assessore provinciale ha dato un sostanzioso contributo alla città di Ceccano come il campus della chimica, il liceo scientifico, il collegamento Ceccano-Frosinone”. Il Presidente Antonetti ha precisato che “il centrosinistra non si presenta unito ma il PD non ha responsabilità, c’è stata una fuga in avanti dei socialisti e la chiusura ad ogni possibilità di dialogo, rifiutando anche le primarie ed il PD non può farsi mettere all’angolo”. Poi sono intervenuti Giulio Pizzuti, capolista di Movimento Democratico, che ha ribadito il sostegno totale al progetto di Cerroni, “un impegno forte e deciso per la città”, e le candidate del PD Patrizia Aversa ed Anita Mancini, sottolineando come si sia dato il giusto spazio alle donne. Hanno preso la parola anche Gianrmarco Garlini (vicesegretario dei GD di Ceccano), a testimonianza che questo progetto è sposato in pieno anche dai giovani perché “Cerroni per noi è stato un modello”, l’ex assessore Mario Maura, Aldo Papetti, già sindaco della città, Luigi Compagnone, attuale reggente del locale Circolo del PD, ed Antonio Olmetti. Nella sala, tra gli altri, diverse personalità che hanno fatto la storia del centrosinistra ceccanese, oltre agli assessori Nicolino Ciotoli e Giulio Conti ed al consigliere di amministrazione dell’Arsial Mauro Buschini.