Controlli della Guardia di Finanza ai centri di scommesse illegali

26 marzo 2012 0 Di admin

I militari del Nucleo mobile della Compagnia G. di F. di Chieti, al termine delle indagini iniziate negli scorsi mesi di Gennaio e Febbraio, hanno proceduto al sequestro nel Comune di Chieti di un locale di circa 150 Mq, ove venivano raccolte scommesse illegali, n. 6 personal computers e n. 9 monitors oltre a stampanti e fax.
I militari hanno accertato che nello specifico in Chieti Scalo operava una società straniera in assenza della prescritta concessione rilasciata dall’AAMS (art. 4 L 401/89) nonché dell’autorizzazione del Questore del comune di Chieti (art.88 TULPS).
Dopo accurate indagini, la Procura di Chieti apriva un procedimento penale a carico del titolare ed emetteva un Decreto di Sequestro Preventivo ai sensi dell’art. 321 c.p.p.; la scorsa settimana le fiamme gialle teatine hanno applicato i provvedimenti restrittivi, interrompendo l’attività di raccolta illegale di scommesse sportive ed a porre i sigilli ai locali di circa 150 mq situati al pianoterra di un palazzo.
All’interno venivano sequestrati anche tutte le attrezzature necessarie a operare nell’ambito dell’attività delle scommesse ovvero: n. 6 personal computer e n. 9 monitor oltre a stampanti e fax.
Durante l’operazione veniva altresì individuata una persona che svolgeva l’attività lavorativa in assenza della preventive comunicazioni agli Enti competenti.