Gheddafi, sequestrato in Italia un tesoro da un miliardo di euro

28 marzo 2012 0 Di redazione

Partecipazioni azionarie in Unicredit Spa, Eni Spa, Finmeccanica Spa, Fiat Spa, Fiat Industrial Spa, Juventus F.C. Spa, nonché un immobile sito in Roma, 150 ettari di bosco localizzati nell’isola di Pantelleria e due motoveicoli, fra cui una Harley Davidson. Sono questi i beni confiscati in Italia riconducibili alla famiglia Gheddafi. I provvedimenti sono stati eseguiti dai militari del nucleo di Polizia tributaria di Roma sulla scorta dei decreti emessi dalla Corte d’Appello in seno alla rogatoria internazionale emanata dal Tribunale penale internazionale de L’Aja. Il tutto rientra nel procedimento contro l’umanità nei confronti di Gheddafi, del figlio Saif Al Islam e del capo dei servizi segreti Abdullah Al Senussi. Il valore dei beni si aggira intorno al miliardo di euro. I finanzieri hanno individuato le due società di finanziamento utilizzate dagli esponenti dell’ex regime libico per effettuare investimenti nel Belpaese.