I ladri preferiscono i distributori di benzina ai bancomat. Ancora un colpo a Lanciano

14 marzo 2012 0 Di redazione

Fruttano più degli assalti ai bancomat, ormai le colonnine dei distributori automatici vengono preferiti agli sportelli automatici perché contengono più soldi. L’ultimo episodio risale alla notte tra domenica e lunedì a Lanciano quando il distributore Q8 che sta di fronte all’ufficio postale è stato preso di mira da un malvivente che sotto le telecamere a circuito chiuso, ha portato via ben 18 mila euro dalle tre colonnine automatiche. Armato di una piccola mola elettrica, ha collegato prima una prolunga alla rete elettrica che alimentava un lampione, poi ha iniziato a tagliare nascosto dietro alla colonnina. Sapeva ciò che faceva e lo faceva con sicurezza dato che, molto probabilmente, sulla strada c’erano suoi complici che lo avvisavano quando transitava qualche auto. In più circostanze, infatti, il ladro mascherato ritirava in tutta fretta i ferri e si nascondeva. Dalle tre fino alle 4.30, il malvivente ha forzato le tre colonnine riempiendo una busta di plastica delle banconote. Probabilmente sapeva che le casse di sicurezza dell’impianto che si gestisce automaticamente anche di giorno, vengono svuotate dal personale addetto, tre volte a settimana. Diciottomila euro sono molto di più di ciò che hanno portato dai bancomat della Bls a San Vito Chietino e quello di Lanciano nel mese di Febbraio: appena 15 mila euro in due colpi.