Il CUS Cassino alla Roma – Ostia con 18 atleti

3 marzo 2012 0 Di redazionecassino1

Il Cus Cassino presente alla Roma-Ostia,  la gara podistica che si è disputata lo scorso 16 febbraio. Partendo dal quartiere Eur di Roma, percorrendo tutta la Cristoforo Colombo, gli atleti del Centro Universitario Sportivo sono giunti ad Ostia dopo 21,097 km, ovvero mezza maratona. Tale gare è infatti una delle competizioni con il maggior numero di partecipanti in Italia: quasi 13.000 iscritti e più di 11.000 arrivati al traguardo. La squadra del Centro Universitario Sportivo ciociaro si è presentata alla partenza con i più titolati esponenti: il leader del Cus Carmine Calce e il Rettore dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Carmine Calce. Il Presidente e il Magnifico hanno subito ingaggiato un durissimo duello per determinare a chi spettasse la leadership sportiva dell’ateneo. Più volte si sono alternati nel cercare di staccarsi a vicenda e prendere il sopravvento uno sull’altro con ripetuti e decisi attacchi che non sono mai riusciti a produrre un vantaggio superiore a pochi metri. Lo scontro si è protratto sino sul lungomare di Ostia dove sono giunti “spalla a spalla” ed hanno prodotto uno sprint finale mozzafiato. Solo negli ultimi metri con uno spunto “magnifico”, Attaianese è riuscito a sopravanzare Calce di soli due secondi. Il responso cronometrico ha detto un buon 2h 3’15” per il primo e 2h3’17” per l’altro. Entrambi hanno registrato il nuovo primato personale con un miglioramento di 7 minuti per il Presidente e di ben 19 minuti per il Magnifico. Invano ha cercato di inserirsi nello scontro un altro esponente del Cus, l’ex sindaco di Cassino Tullio Di Zazzo che, pur con il suo nuovo primato personale: 2h10’40”, ha dovuto registrare un consistente distacco. Tra i rappresentanti dell’ateneo cassinate si è distinto sopratutto il Consigliere del Cus Sergio Calce che ha portato il suo primato personale ad un ottimo 1h29’13”. Notevoli anche i miglioramenti delle “quote rosa”, Claudia Canale ha migliorato di 7 minuti portandosi a 1h42’58”; Fiorella Pittiglio si è migliorata di 8 minuti registrando un eccellente 1h51’08” e nuovo primato personale anche per Maria Teresa Lancia che ha fatto registrare 2h10’40”. «Mi dispiace per Calce che si è impegnato molto ma…invano» ha commentato il Rettore, che ha quindi aggiunto: «Sono molto soddisfatto per il mio risultato cronometrico in quanto solo pochi mesi fa a Bergamo, nella mia prima corsa podistica, avevo corso in 2 ore e 22 minuti. Confesso di essermi divertito molto. Tutti i compagni di gara si sono dimostrati simpatici prima ancora che bravi. L’ambiente del Cus è ottimale e spero che si allarghi notevolmente la presenza di studenti che sperimentino le loro attitudini atletiche e rinnovino il famoso mens sana in corpore sano». «Il mio desiderio è poter avere al più presto una rivincita agonistica, però, sono molto contento per lo sportività e la semplicità con cui il Rettore si è impegnato nello sforzo fisico dopo averci incoraggiato nello sforzo organizzativo, infatti ci ha stimolati a chiedere, per il prossimo anno, la fase finale dei Campionati Italiani Universitari. Una sorta di olimpiade nazionale universitaria che potrebbe portare a Cassino i migliori studenti sportivi di tutte le università italiane in tutti i principali sport» è invece il commento di Carmine Calce. «Mi fa piacere – conclude il Presidente – l’invito rivolto a tutti gli studenti a intraprendere la pratica motoria e sportiva e ricordo che possono trovare il supporto del Cus Cassino telefonando allo 0776311142, cercandoci su facebook o scrivendoci a cuscassino@libero.it».