Lo sciopero delle bisarche blocca la Fiat di Cassino, 16mila auto nel piazzale

23 marzo 2012 0 Di admin

La Fiat di Cassino affoga sotto la propria produzione. Sono 16mila le vetture assemblate nello stabilimento automobilistico che riempiono non solo il piazzale, ma anche gli spazi della struttura sportiva e i viali interni allo stabilimento. Dal 20 febbraio i bisarchisti sono in sciopero perché il Governo non accetta di incontrarli per discutere delle difficili situazioni aziendali. Da quattro giorni lo stabilimento cassinate, così come tutti gli altri stabilimenti Fiat d’Italia, è fermo. Le auto escono dal perimetro aziendale solo attraverso i treni che costituiscono una piccola parte del trasporto, e su venti bisarche al giorno, di proprietà aziende interne al gruppo Fiat che non aderiscono allo sciopero. In tutto, quotidianamente, uscivano dal piazzale circa 150 bisarche al giorno. (Nota per le redazioni – Le foto in vendita su http://foto.ilpuntoamezzogiorno.it)

Ermanno Amedei