Malocchio / Vanna Marchi, la figlia e il mago prosciolti dal Gup di Cassino

13 marzo 2012 0 Di redazione

Prosciolta a Cassino la regina delle televendite Vanna Marchi, della figlia Stefania Nobile e del mago Do Nascimiento.
Nel 2010 i tre finirono nuovamente al centro di una indagine quando una donna di Cassino li denunciò per averle sottratto ben 150 mila euro per curarle il malocchio. “Magie” che si sarebbero estese anche ai suoi familiari. Il Gup del tribunale di Cassino avrebbe ravvisato una grave inconsistenza del castello accusatorio dettato in particolare dagli aspetti temporali. I fatti sarebbero riconducibili al 2005 quando, però, il trio era già finito nell’occhio del ciclone perché smascherato dai vari programmi televisivi e già sottoprocesso tanto che la prima condanna è arrivata nel 2006.
Er. Amedei