Rimozioni forzate e sanzioni non scoraggiano gli automobilisti incivili del week-end

25 marzo 2012 0 Di redazionecassino1

Non sembra avere tregua il malcostume di parcheggiare, durante l’istituzione dell’isola pedonale, dinazi alle sbarre che la delimitano. Sembra essere divenuta una consuetudine questa pratica incivile di alcuni automobilisti durante il week-end, neppure le continue rimozioni forzate e le sanzioni operate dalla Polizia locale sembrano scalfire la loro mancanza di senso civico. Le proteste dei cittadini nei confronti di questi incivili non si contano più. “Preso atto della poca civiltà di questa città – scrive su facebook il nostro lettore Andrea – chiedo  all’Amministrazione Comunale, in particolare al Sig. Sindaco, quando finirà questo schifo, francamente non se ne può più, a tutto c’è un limite ed è stato ampiamente oltrepassato…è ora di dire BASTA”. Molti, sempre sul social network, se la prendono con la scarsa attenzione della Polizia Locale, ma in realtà il dilagare di questo malcostume non può essere imputato alle forze dell’ordine. Questa vergogna va sicuramente imputata alla mancanza di coscienza civica di ognuno degli automobilisti, del resto più che rimuovere costantemente le auto in sosta davanti alle sbarre, che già di per sé sono indecenti, non credo si possa fare. Certo un’azione più incisiva nella rimozione andrebbe fatta, soprattutto dopo le ore 20, quando termina il servizio della Polizia Locale. Gli incivili che parcheggiano davanti alle sbarre dell’isola pedonale forse non si rendono conto del pericolo che possa derivare nel caso di situazioni di emergenza come la necessità di far transitare ambulanze o i mezzi dei Vigili del Fuoco, del resto esempi del genere non sono mancati in passato. Ma è risaputo che non vi è peggior sordo di chi non vuol sentire… e soprattutto chi pensa che le situazioni di emergenza non lo riguardino o almeno fino a quando non lo riguardino direttamente!

F. Pensabene