Scoperti misteriosi cerchi concetrici di pietre sul monte Sambucaro

Potrebbero interessarti anche...

15 Risposte

  1. Marco Di Donato ha detto:

    Un'altra importante scoperta sulla quale indagare e fare opportune ricerche.

  2. sonia ha detto:

    Sulal rete stanno girando varie ipotesi sulla natura e le funzioni di questi “cerchi”. Io ho avuto modo di vederli in diverse occasioni e, francamente, non credo proprio che si tratti di una area di rimboschimento, oppure terrapieni per l’agricoltura o cose di questo genere.
    Ben vengano tutte le ricerche per fare chiarezza su questo sito che comunque va tutelato.
    Comunque un grazie ad Antonio Nardelli per aver deciso di divulgarlo e rendere partecipe tutta l’opinione pubblica. Quanto agli altri ricercatori che si stavano occupando del sito. Voglio dire che non si tratta di un gara. Nessuno vince se arriva primo. Auspico una generale collaborazione tra tutti quanti.
    Teniamo alto il nome del nostro Paese e delle sue bellezze archeologiche,s toriche, monumentali e paesaggistiche.
    Sonia

  3. Maurizio ha detto:

    Buongiorno, vi scrivo perchè non finite di stupire. Finalmente una informazione libera. Dopo le misteriose sfere nei cieli della nostra Ciociaria, ora sono emersi questi “cerchi concentrici”. Ma è mai possibile che nessuno abbia sottolineato più di tanto che sono visibili dallo…spazio? Sentite, non prendetemi per un visionario. Io prima dell’esperienza dello scorso anno a Ceccano non mi sono mai interessato a certe cose. Ora invece. Credo che fati strani esistano. Mi domando. Ma le luci misteriose sono cominciate ad apparire prima o dopo che sono stati rinvenuti quei cerchi? Possibile che Nardelli li abbia visti solo recentemente? Prima non si vedevano di google map? Possono avere qualche attinenza con le luci misteriose? Voglio leggere la rivista Fenix ma spero che vengano fatte ricerche approfondite. Io non credevo a quello che dicevano sul 2012, ma adesso. Sono anche questi i segnali di cui parlavano?
    Maurizio da Ceccano.

  4. Alfio ha detto:

    Salve, davvero interessante questa scoperta. Oltre al fatto che se ne occupata una rivista nazionale. E’ incredibile come conosciamo così poco il territorio che ci circonda.
    Io ad esempio, pur vivendo a Frosinone non sono mai stato a S. Vittore del Lazio e nemmeno su quel monte. Ma ci si può andare? I cerchi si possono vedere? Adesso cominceranno ricerche serie sul sito archeologico?
    Alfio.

  5. antonio ha detto:

    per Maurizio:
    Le luci fotografate a dicembre al 99,9% non c’entrano niente con i cerchi. Questi sono sempre stati lì, ben visibili a tutti noi. Personalmente non credo su quel che si dice in merito al 2012.
    Antonio

  6. Maurizio ha detto:

    Ciao Antonio, credo ( e spero) che tu abbia ragione. Ma mi chiedo il motivo di tutti questi fatti strani (non intendo i “cerchi”. Ma questi se sono sempre sttai lì perchè nessuno ne ha mai parlato?).
    Intendo le luci. Io non so se venivano avvisttae anche negli anni scorsi. Esistono delle statistiche? Qualcuno se ne occupa?
    Grazie. Maurizio.

  7. Antonio ha detto:

    Ciao Maurizio, cercando anche io mi sono imbatutto in questo filmato, che se non hai visto ti invito a guardare. Forse, può aiutarti ad avere qualche risposta:
    parte1 http://www.youtube.com/watch?v=6T7l7vx5ycI
    parte2 http://www.youtube.com/watch?v=7d6nqZvslas&feature=related
    parte3 http://www.youtube.com/watch?v=xfD-X23ue3Y&feature=related

  8. Alfio ha detto:

    Buongiorno, desidero dire la mia sulla piega che sta prendendo il dibattito sui misteriosi “cerchi concentrici”. La scoperta di nardelli è interessantissima, ma non buttiamola sugli ufo. Io eprosnalmente non credo agli Ufo, ma anche se ci credessi i cerchi di pietra non centrano nulla con questo. Qui siamo davanti ad una scoperta archeologica. Lasciamo gli Ufo e tutto il resto da parte.
    Grazie.
    Alfio

  9. ALFREDO MARCOCCIO ha detto:

    Credo che la scoperta sia davvero importante e da sviluppare. Speriamo solo che non finisca in un bolla di sapone o , peggio, nel dimenticatoio. Come troppo spesso è avvenuto.
    Alfredo.

  10. sao ha detto:

    In realtà la Soprintendenza per i Beni archeologici del Lazio ha effettuato delle indagini archeologiche nel sito dei cerchi.Rimangono evidenti le tracce della trincea di scavo effettuata per la ricerca ed i risultati saranno comunicati a breve a Roma e poi al Comune di san Vittore del lazio. La cosa importante in tutto questo fragore è chiarire che il sito è un sito montano abbastanza aspro ove essere accorti: é facile scivolare e rischiare grosso. Chi sale sul Sammucro deve ricordare che sta salendo in montagna,che inizia la primavera e con essa le vipere,che deve munirsi di scarpe da trekking.Ma soprattutto vi sono al pascolo brado cavalli e vacche.da rispettare e starne distanti!

  11. Alessandro ha detto:

    Salve a tutti!
    Purtroppo troppo spesso accade che si pecchi di esibizionismo e tali scoperte vengono divulgate come proprie. In effetti il fotografo Nardelli ha sì pubblicato una (pseudo) scoperta, ma in realtà questi cerchi sono noti agli studiosi sin dai primi anni ’60 e forse anche prima..

    Ci sono 2 tipi di ricercatori: quelli che stanno sotto i riflettori, e quelli che, dietro le quinte, effettuano seriamente a 360° ricerche in loco diffondendone poi pubblicamente il risultato.

    Siamo soltanto agli inizi di uno studio serio.

    • redazione ha detto:

      Gentile lettore, mi dispiace leggere nelle sue parole una forma di invidia che non giustifico. Lei sarà anche un ricercatore, e forse anche apprezzato da chi la conosce, noi, invece, facciamo un lavoro diverso: informiamo la gente. Il fotografo Antonio Nardelli, apprezzato da tanti (glielo assicuro), ha fatto il suo mestiere di fotoreporter: immortalare una realtà e renderla pubblica attraverso gli organi di stampa con cui collabora, tra cui http://www.ilpuntoamezzogiorno.it che lei sicuramente legge ed apprezza. Se la notizia dei cerchi di pietra non è una novità assoluta perché, a suo dire, già nota a “voi ricercatori”, non toglie i meriti di Nardelli che è stato capace di riproporla ai “non ricercatori” e suscitare un grande interesse. E’ questo ciò che noi facciamo, diamo informazioni che interessano alla gente. Ci sono due tipi di ricercatori? Decida lei a quale tipo appartenere. Noi, tantomeno Nardelli, non apparteniamo a nessuna delle tipologie che lei ha citato perché non siamo ricercatori ma siamo giornalisti.
      Ermanno Amedei
      La redazione

  12. ho una foto di cerchi simili vicino Monte Caira scattata conparapendio!!!

  13. Carmela ha detto:

    Nulla di misterioso? Ma chi lo dice? Quando mai gli archeologi hanno accettato che ci fosse qualcosa di misterioso nelle Mura Megalitiche on in altri manufatti o monumenti.
    Come le Mura della mia città; Alatri. Se non ci fosse il nostro Ornello Tofani, qui direbbero ancora (veramente qualcuno continua ancora a dirlo) che le hanno fatte i Romani.
    Qualcosa del genere sta certamente succedendo anche per i cerchi di pietra di San Vittore del lazio. Ci vorrebbe anche lì un Ornello Tofani, che coraggiosamente portasse avanti la ricerca senza pregiudizi e lacci e lacciuli accademici.
    Svegliamoci! Altro che Romani o pastori!
    Carmela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *