Si finge capitano della Finanza per circuire ragazze e organizzare truffe “matrimoniali”

21 marzo 2012 0 Di admin

Evidentemente non era riuscito ad arruolarsi nella Guardia di Finanza, il falso capitano che, con la sua fittizia identità, ha truffato oltre 260 persone, tra cui ragazze in cerca di un fidanzato ed i responsabili religiosi e di associazioni di volontariato, ingannati con la falsa promessa di contribuire alla costruzione di una nuova parrocchia o partecipare alla raccolta di denaro a favore della lotta alla leucemia.
Con la complicità della madre e di due suoi amici, grazie alle foto in divisa pubblicate sui più importanti siti social network, attirava giovani ragazze, anche minorenni, alle quali, dopo una prima conoscenza ed il fidanzamento, proponeva il matrimonio scomparendo nel nulla e truffandole dei soldi necessari ad organizzare le nozze.
Grazie alla sua falsa identità, il truffatore frequentava locali notturni alla moda e ristoranti e, attraverso promesse di favori e l’utilizzo di un tesserino falso, circuiva i proprietari convincendoli a rimandare il pagamento dei conti. Tutte marachelle scoperte dalla Guqardia di Finanza di Caserta comandata dal (vero) capitano Salvatore Tramis.
Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, hanno permesso di arrestare il falso appartenente al Corpo e denunciare i suoi tre complici.