VenerDire, quando i libri parlano. Iniziativa di Convivium

28 marzo 2012 0 Di redazione

E’ prevista per venerdì 30 marzo alle 19 presso il Punto Einaudi il Corso della Repubblica a Frosinone “VenerDire” una iniziativa promossa dall’associazione Convivium di cui fa parte la Annarita Alviani.
“Le parole che ci fanno ricchi, che sussurriamo come una preghiera laica, che ci fanno sognare e pensare. – Lo scrive in una nota di invito la Alviani “Le parole che si stendono sulle pagine bianche, le parole immortali dei poeti, le parole che ci hanno segnato,le parole in cui ci siamo riconosciuti, le parole che abbiamo amato, le parole che ci ritornano nella mente perché molto impariamo di noi leggendole, le parole dei libri.
I libri, tutti, hanno due anime: quella di chi li ha scritti e la nostra. I libri non possono stare fermi in una biblioteca, debbono essere toccati, accarezzati, amati… Stanno sul nostro comodino, sul tavolo della cucina, nelle nostre tasche, nelle nostre borse per aprirli, sfogliarli, in qualsiasi momento.
Loro, gli amici che non ci tradiranno mai, saranno sempre li ad accoglierci quando saremo affannati, quando avremo bisogno di conforto e di pace, quando avremo bisogno di conoscere e di ricordare.
Le pagine frusciano, gli occhi corrono sulle parole per carpire il segreto che nascondono quelle pagine, si soffermano, tornano indietro.
Le gustano, gli occhi, quelle parole tonde, alte, brevi, lunghe, luminose,
possenti che risuonano nella mente come musica, che scendono lentamente dentro di noi come linfa.
Il VenerDire: per respirare il profumo dei libri, per ascoltare insieme le mille parole dei Poeti.
L’attore leggerà i libri passeggiando, perché i libri si muovono con noi; noi siamo le gambe, le braccia, la bocca di quelle parole… Altri, Loro, sono stati la mente che le ha partorite per noi e le ha regalate al mondo per farle camminare al nostro fianco.
Nessun compagno sarà mai più fedele di un libro: lo troveremo sempre e se dovessimo, per un istante, non trovarlo, non temete: è dentro di noi”.