Aquino – Grincia: “La Sala consiliare è disponibile sempre e per tutti, ma non è una sezione di partito”

15 aprile 2012 0 Di redazionecassino1
Il sindaco e la giunta comunale di Aquino hanno sempre concesso a tutti la sala consiliare.
Movimenti politici, associazioni culturali e sportive, sindacati e qualsiasi altra associazione o ente, hanno sempre trovato ampia disponibilità per la concessione dell’uso della sala consiliare da parte dell’amministrazione comunale. Questo lo sanno tutti, dato che è stato sempre così  e tutti ne hanno ripetutamente usufruito. Anche i partiti politici di qualsiasi colore hanno visto accolte le loro richieste, per convegni di tipo sociale, sindacale e anche politico, basta vedere le tante foto che circolano della sala consiliare addobbata anche con i simboli di partito. La giunta però e pensiamo anche il senso comune, non ritengono che la sala consiliare sia da concedere per finalità riconducibili prettamente alla vita di partito e con quanto connesso. E la richiesta rivolta al Comune, era per un incontro formativo politico rivolto ad iscritti e simpatizzanti del pd e dell’udc; per questo tipo di attività esistono le sedi dei partiti stessi che sono deputati alla formazione di iscritti e simpatizzanti, e non certo la sala consiliare.
La decisione della giunta è un atto assolutamente normale, anzi, desta meraviglia che se ne sia volutochiedere l’uso per le finalità rappresentate.
Questa è una spiegazione dovuta dopo che, come era ampiamente previsto, la giunta è stata accusata di atto antidemocratico nei confronti di una richiesta che la giunta invece non ha voluto definire  provocatoria, come invece avrebbe anche potuto fare, ma solo inopportuna; una spiegazione che si chiude qui e che non vuole dare adito a nessun tipo di polemica, ma non è che per evitarle, siamo disposti ad accettare ogni richiesta anche non pertinente.