Black out da neve, Codici chiede intennizzo da 5/10mila euro per utente rimasto al buio

4 aprile 2012 0 Di redazione

L’associazione dei consumatori Codici ha appena abbandonato il tavolo di trattativa, ancora in corso, tra ENEL e le associazioni dei consumatori. ENEL esclude qualsiasi responsabilità in relazione ai disagi conseguenti allo stato di emergenza connesso agli eventi meteo e offre agli utenti rimasti senza luce una elemosina a fronte del risarcimento del danno che i consumatori potrebbero vantare a causa dei disagi gravi subiti.
“Il danno va ben oltre l’indennizzo – commenta il Segretario Nazionale, Ivano Giacomelli- e va risarcito. Pertanto, Codici annuncia una azione collettiva per un risarcimento che va dai 5 ai 10 mila euro cadauno e avvia le indagini per accertare le responsabilità dei disagi. L’associazione ricorda ai consumatori che potranno, comunque, ottenere dalla società un indennizzo obbligatorio previsto dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas di 300 euro, mentre chi ritiene di aver subito dei danni a causa dei disagi può rivolgersi all’associazione Codici per avviare l’azione collettiva, scrivendo a sportello.codici@codici.org e chiamando il numero 06.55 71 996 oppure visitando il sito www.codici.org per trovare la città di riferimento.