Chemioterapia a Sora, Idv e MsFt d’accordo per un taxi sociale da Cassino

19 aprile 2012 0 Di redazione

Una Taxi Sociale per accompaganre a Sora cassinati costretti alla chemioterapia. La vergognosa scelta della Asl di costringere migliaia di malati a lunghi tragitti. Nella città Martire il consigliere comunale Igor Fonte (Idv) ha avanzato l’idea del Taxi Sociale. Un’idea sposata dal Movimento sociale Fiamma Tricolore che per bocca del suo coordinatore cittadino Francesco Velardo, concorda con l’iniziativa ma è in contrasto con il sistema per realizzarla
“Sora è l’ospedale più vicino e più specializzato nella chemioterapia, molte persone disagiate nel territorio Cassinate hanno bisogno di questa cura, spesso però si trovano a fare i conti con i pochi soldi o per carente presenza di parenti o amici che possano accompagnarli”, apre cosi le sue riflessioni il coordinatore cittadino del Movimento Sociale Fiamma Tricolore di Cassino, Velardo Francesco. “Leggendo l’articolo riguardo l’idea del Consigliere dell’ IDV di istituire un taxi sociale per il trasporto di tali persone, mi viene in mente una riflessione, perché chiedere la fornitura da parte di enti della Regione Lazio che non avverrà mai, o di avviare gare di appalto per la gestione di questo tipo di attività, quando a Cassino disponiamo di una sede della Croce Rossa Italiana, non a fini di lucro, che da tempo è lasciata a sé e che provvede al suo sostentamento senza aver chiesto nulla in cambio se non volontari e persone intente a questo tipo di opera? La sede in oltre, con tutti i suoi volontari del soccorso e i pionieri, è stata più volte presente già nel territorio Cassinate in varie attività, dalla maratona di primavera, alle partite di calcio del cassino, ovviamente si, previo pagamento, ma posso confermare di persona che quei soldi non vanno nelle tasche dei volontari, (che a loro volta sono stati spesso autofinanziatori della sede con corsi di aggiornamento e corsi di addestramento per i nuovi volontari), ma bensi finiscono in un fondo che utilizzano per far rifornimento, pagare l’affitto della sede, pagare tutte le spese inerenti ai mezzi con il quale fanno opera di volontariato, giorno dopo giorno”.
Il Movimento Sociale Fiamma Tricolore propone all’esponente dell’ IDV Igor Fonte una attenta valutazione su questa questione, ricordando in oltre che il Coordinatore cittadino, Velardo Francesco ha a cuore il bene della comunità del Cassinate, di tutte la persone presenti sul territorio che si danno da fare con il volontariato, i quali giorno dopo giorno non hanno mai chiesto nulla in cambio, ma che sono stati sempre presenti.
Conclude così Velardo Francesco, “a Igor Fonte vorrei far presente che nel territorio, molti sono i volontari che prestano servizio presso la C.R.I. sede di Cassino, l’unico ente che provvede da solo al suo sostentamento nonostante la situazione economica attuale, ebbene, io credo che costerebbe molto meno effettuare il servizio avvalendosi di personale e mezzi già qualificati e idonei a questo tipo di trasporto, magari dando un piccolo contributo economico, e non iniziare da zero e aggiungere altre spese al comune”.