Fiat Cassino: “Elezioni-truffa dei Rappresentanti dei lavoratori”. La denuncia di A.S. La Cobas

15 aprile 2012 0 Di redazionecassino1

Si sono svolte allo stabilimento Fiat di Piedimonte San Germano  le “Elezioni Truffa” dei Rappresentanti dei Lavoratori .Infatti   i Lavoratori sono stati  chiamati a scegliere solo tra le liste di quelle Organizzazioni che hanno accettato di firmare l’accordo aziendale con la proprietà, quello che trasforma i Rappresentanti dei Lavoratori in “Garanti dell’Applicazione del nuovo contratto”. All’A.S.La COBAS e ad altri sindacati  e la FIOM non è stato consentito nemmeno presentare la lista, pur avendo iscritti all’interno dell’unità produttiva.  E’ vergognoso che FIM-UILM-FISMIC e UGL si siano rifiutate di permettere delle “DEMOCRATICHE ELEZIONI”. Come la Fiom anche l’A.S.La COBAS ricorrerà alla competente magistratura affinchè venga riconosciuto  ai Lavoratori il diritto di scegliere in maniera libera e democratica i propri rappresentanti. Intanto fanno sapere i Nostri associati che durante le votazioni i dipendenti  hanno ricevuto pressioni da parte di Dirigenti Aziendali con  “inviti” al voto. Per l’A.S.La COBAS le elezioni sono nulle e vanno rifatte, perchè all’interno dello stabilimento FIAT molti lavoratori sono iscritti ai sindacati di base e hanno diritto di eleggere i propri rappresentanti. Queste elezioni fanno arretrare il Nostro paese di almeno 50 anni, quando i sindacalisti scomodi venivano “uccisi” dalla mafia o dal padrone.

 

A.S.La COBAS CASSINO