Fotocopiavano testi a Chieti, la Finanza sequetra fotocopiatrici e computer

3 aprile 2012 1 Di redazione

Reprografia. Sequestrati testi integralmente fotocopiati e Personal Computer.
Le Fiamme Gialle della Compagnia di Chieti, hanno sequestrato 57 opere librarie integralmente fotocopiate, n. 2 personal computers, n.16 pen drive, n.1 card sd. molteplici testi integralmente fotocopiati pronti per essere venduti all’utente finale.
I militari hanno scoperto, nell’ambito di un servizio predisposto per il controllo delle disposizioni sulla protezione del diritto d’autore di cui alla legge n.633/41 e successive modificazioni ed integrazioni, nel Comune di Chieti, un esercizio commerciale intento alla riproduzione integrale di libri di testo.
Nella flagranza del reato, i militari operanti accedevano presso la citata attività dove hanno sequestrato il materiale costituente il corpo del reato e denunciato all’A.G. il titolare dell’esercizio commerciale.
La normativa sul “Diritto d’Autore” prevede la possibilità di fotocopiare opere dell’ingegno, esclusivamente per uso personale, per non oltre il 15% delle pagine di ciascuna pubblicazione. L’illecita attività di fotoriproduzione è punita con la reclusione da uno a quattro anni ed una multa da 2.582,28 euro a 15.493,71, nonché con altre sanzioni amministrative pecuniarie.