Gli alunni del Terzo Circolo di Chieti ospitano i loro “colleghi” del progetto Europeo Comenius

21 aprile 2012 0 Di redazione

Alunni ed insegnanti delle scuole dell’infanzia e primarie del 3^ Circolo, sono orgogliosi quest’anno di ospitare in occasione della XXVIII Edizione dei Giochi, una delegazione di docenti e alunni stranieri partners del Progetto Europeo Comenius, impegnati martedì 24 aprile dalle ore 8.30 alle 13.30 a gareggiare con alunni, docenti e genitori in una mattinata all’insegna dello sport.
Fulcro dell’intero percorso è il GIOCO, momento ludico, educativo, formativo che accomuna tutti i bambini, di ogni età e di ogni nazionalità.
I giochi sportivi del 3° Circolo giungono quest’anno alla loro XXVIII edizione.
Inseriti nel Piano dell’Offerta Formativa della scuola i Giochi “Olympic Games 2012” approfondiscono quest’anno il tema del BENESSERE FISICO e dei vantaggi derivanti dalla pratica sportiva con particolare riguardo agli sport olimpici, tema del progetto europeo Comenius “How healthy is Europe?” letteralmente “ Quanto è in salute l’Europa” che coinvolge con il 3° Circolo scuola di Spagna. Regno Unito, Svezia, Rep.Ceca, Polonia, Croazia.
Fulcro dell’intero percorso è il GIOCO, momento ludico, educativo, formativo che accomuna tutti i bambini, di ogni età e di ogni nazionalità.
Alle ore 8.30 del 24 aprile 2012 con partenza dal plesso di Scuola Primaria di “Via Pescara” due cortei di tedofori assicureranno il passaggio a staffetta della fiaccola olimpica tra i vari plessi di scuola dell’infanzia e primaria del Circolo in modo da accendere la fiamma olimpica in ogni scuola e dare il via alle manifestazioni in ciascuna sede.
Dopo il cerimoniale di apertura che si terrà nella sede principale di Via Pescara , i due cortei composti da alunni di 5^ delle scuole primarie e bimbi dell’ultimo anno delle scuole dell’infanzia del circolo, docenti italiani e stranieri, genitori, atleti di fama nazionale, autorità e agenti di sicurezza partiranno dalla scuola primaria di Via Pescara alle ore 9.00 circa verso le altre scuole .
In ciascun plesso scolastico infatti, dopo la tradizionale accensione del tripode e il canto dell’Inno italiano, gli alunni proclameranno il giuramento olimpico in italiano e nelle lingue dei partner europei ospiti assisteranno alla proclamazione delle promesse olimpiche da parte dei partners europei nelle loro lingue madri.
Come ogni anno non mancheranno le coreografie delle ragazze cheerleaders e il messaggio di apertura dell’edizione sportiva da parte del Dirigente Scolastico.
In secondo luogo la realizzazione di fasi di gioco, tornei e gare differenti a seconda delle fasce d’età e della classe di appartenenza.
Strade, piazze e giardini, spazi interni alla scuola saranno trasformati per l’occasione, grazie al laborioso impegno di genitori, insegnanti, collaboratori scolastici ed alunni in campi da gioco, circuiti, piste di atletica, luna Park del movimento e laboratori di danza.
Al termine della giornata premiazioni e consegna dei diplomi.
La Manifestazione, organizzata sotto l’egida dell’Unicef Provinciale e Regionale come
“Giornata Universale dell’Infanzia”, oltre ad avvicinare i ragazzi allo sport, vuole promuovere i valori dell’amicizia, della solidarietà, dell’igiene alimentare e di vita, attraverso anche una serie di collaborazioni tra enti, scuola e territorio.
Anche quest’anno il concorso con disegni e slogan sul tema, utili alla realizzazione delle stampe su magliette, diplomi, locandine dell’evento.
I Giochi hanno lo scopo di far vivere a tutti i bambini una giornata speciale nell’ottica del dello sport, del benessere, dell’amicizia e dello star bene insieme.
Vissuto nell’ottica del benessere fisico e psichico, della salute, della crescita armonica e sana del corpo, il Progetto realizza, attraverso il movimento e la corporeità, quel benessere psicofisico tanto auspicato in bambini ed adulti.
L’iniziativa è aperta ai genitori, ai nonni, ai cittadini, alle Autorità e a tutti coloro che desiderano assistere alle attività predisposte.
Paola Di Renzo
Dirigente scolastico
Terzo Circolo Chieti