Il sindaco Grincia al Prefetto: “Il comune di Aquino sempre in regola con i pagamenti alla S.A.F.”

26 aprile 2012 0 Di redazionecassino1

“Il comune di Aquino ha sempre onorato il proprio contratto con la S.A.F. di Colfelice, e non ha debiti nei confronti della stessa”. E’ quanto il sindaco di Aquino ha tenuto a precisare in una lettera inviata al prefetto di Frosinone Soldà riguardo ai pagamenti dovuti alla società ambiente di Frosinone che gestisce l’impianto di smaltimento dei rifiuti solidi urbani del frusinate e non solo.

Nei giorni scorsi il prefetto di Frosinone ha fatto pervenire a tutti i Comuni che si servono dell’impianto di Colfelice, una nota in cui sollecita questi enti ad onorare i propri debiti nei confronti della società. Rileva in proposito il prefetto di Frosinone nella sua nota:”al riguardo si sottolinea che il protrarsi dell’inadempimento nel pagamento del servizio, sta comportando per la saf non solo un grave danno economico, in quanto la stessa anticipa la relativa gravosa spesa, ma anche l’impossibilità di onorare impegni contrattuali con i fornitori che minacciano di non ritirare il materiale trattato nello stabilimento, e di adire le vie legali per il recupero dei crediti inevasi.

In considerazione di ciò”, fa notare ancora il prefetto, “tale situazione potrebbe dar luogo a possibili criticità  igienico-sanitarie”, e per questo si invitano gli enti morosi, “a voler assumere ogni utile iniziativa affinchè vengano  debitamente corrisposti gli obblighi contrattuali con la società ambiente di Frosinone, onde scongiurare il rischio di una sospensione del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani con conseguenti ricadute anche per l’ordine e la sicurezza pubblica locale”.

In conseguenza di questo sollecito appunto, il sindaco di Aquino Grincia, ha voluto puntualizzare la posizione del proprio ente, facendo anche rilevare che..”lo stesso comune di Aquino, nel corso degli anni, ha sempre puntualmente pagato quanto dovuto per lo smaltimento dei suoi rifiuti solidi urbani, quasi sempre dopo il ricevimento delle relative fatture da parte della società ambiente”.

E il sindaco di Aquino così conclude: “tanto si doveva, per chiarire questo punto, rimarcando il fatto che il comune ha onorato i suoi debiti anche quando ha versato in condizioni economiche precarie, quando non addirittura drammatiche, proprio per scongiurare qualsiasi conseguenza”, anche del tipo rappresentato dal prefetto di Frosinone.