Centoquaranta nuovi alberi assicureranno maggior decoro e migliore qualità dell’aria

24 aprile 2012 0 Di redazionecassino1

Decoro urbano e attenzione per l’ambiente nell’iniziativa dell’assessore Riccardo Consales di sostituire le palme abbattute, nei mesi scorsi, a causa del punteruolo rosso ed il posizionamento di altri centoquaranta nuovi alberi in città. Il lavoro di piantumazione è già in corso da diverse settimane e riguarderà tutte le vie di Cassino. Verranno piantumate anche nei posti in cui erano stati sradicati alberi secchi e nei punti più centrali della città. “Da circa due settimane stiamo provvedendo alla piantumazione di nuove piante nelle principali strade nella nostra città. Una decisione – spiega l’assessore Consales – che abbiamo preso di concerto con l’assessore alla manutenzione Antimo Pietroluongo e che prevede la piantumazione di 140 nuovi alberi lungo corso della Repubblica, viale Dante, piazza Labriola e via Pascoli. Siamo convinti che avere viali correttamente alberati e fioriti, sia un bellissimo biglietto da visita per Cassino, rivolto a tutti i cittadini ed anche ai turisti che si recano in visita nella nostra città. L’obiettivo – prosegue Consales –  è anche quello di sensibilizzare l’intera cittadinanza al rispetto dell’ambiente, allineandoci, così facendo, a tutte quelle città, grandi e piccole, che già da tempo hanno investito molto nel decoro urbano. In questo modo vogliamo, quindi, recuperare la sensibilità per il verde pubblico, che non solo costituisce un elemento estetico di grande importanza, ma fornisce un contributo fondamentale per il miglioramento della qualità dell’aria che respiriamo. A tal proposito, infine, giovedì è in calendario un incontro tra Amministrazione ed associazioni di categoria, quali commercianti ed artigiani, per discutere insieme del decoro urbano e dei provvedimenti che vanno presi per migliorare da questo punto di vista la nostra città.” Al momento la piantumazione dei nuovi alberi ha già interessato piazza Labriola nei posti lasciati dalle palme abbattute per effetto del punteruolo rosso.