La Guardia di Finanza sequestra i beni di un evasore fiscale

19 aprile 2012 0 Di admin

La Tenenza della Guardia di Finanza di Sora ha sequestrato un immobile di proprietà di un imprenditore di Arpino (FR), nonché somme di denaro depositate nei suoi conti corrente bancari, quale valore equivalente del profitto di reato di evasione fiscale.

L’imprenditore ciociaro, già amministratore unico di una società sottoposta a verifica fiscale da parte delle fiamme gialle di Sora, aveva omesso di versare l’IVA per circa € 70.000 e per questo motivo era stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino.

In esito a specifica richiesta della Guardia di Finanza, l’Autorità Giudiziaria procedente ha disposto il sequestro preventivo finalizzato alla confisca per valore equivalente nei confronti dei beni dell’imprenditore.

Il sequestro ha avuto per oggetto un bene immobile di proprietà dell’imprenditore ubicato in provincia di Como e somme di denaro depositate presso banche.

Si evidenzia, al riguardo, che l’aggressione ai patrimoni degli evasori fiscali, attuata in maniera sistemica, costituisce una sanzione autonoma e distinta rispetto al provvedimento amministrativo sorto a seguito del mancato versamento dell’imposta, che prosegue comunque il proprio corso innanzi ai competenti uffici dell’amministrazione finanziaria.