“Pedaliamo Insieme”, a Cassino giovani a convegno per una speranza

21 aprile 2012 0 Di redazione

Si è tenuto ieri mattina presso la Sala Restagno del Comune di Cassino il convegno dal titolo “Pedaliamo con i giovani talenti in Europa. L’Europa dei giovani e la crisi dei valori: quale futuro?”, organizzato dall’associazione culturale “pedALIamo insieme”. Un appuntamento, dunque, dedicato ai giovani talenti del nostro territorio e non solo, senza i quali sarebbe impensabile ipotizzare il superamento della preoccupante crisi che il nostro Paese sta attraversando.

Si è parlato, quindi, della crisi dei valori che oggi le istituzioni politiche hanno fortemente indebolito e del conseguente bisogno dei giovani di orientarsi nella società alla ricerca di educatori, responsabili socio-culturali e politici credibili e seri.
Notevole la partecipazione di giovani studenti che hanno lavorato da dicembre fino a marzo per presentare interessanti lavori con originali linguaggi artistici (musicisti, cantanti, pittori) dimostrando che la loro ricchezza interiore è pura e desiderosa di contribuire ad uno sviluppo creativo dei loro ambienti vitali.
La loro valorizzazione ed ascolto attento all’interno della Sala Restagno del municipio di Cassino è stata condivisa da prestigiose personalità del mondo culturale, istituzionale e imprenditoriale del territorio.
Sono intervenuti a relazionare sulla tematica, la prof.ssa Carolina Alfieri, organizzatrice del convegno, la prof.ssa Maria Carmela Dibattista presidente dell’associazione PEDALIAMO INSIEME, la prof.ssa Fiorenza Taricone, docente di comunicazione all’università di Cassino e l’assessore alle politiche sociali, dr.ssa Stefania Di Russo.
Saluti ed apprezzamenti sono stati indirizzati all’evento da alcuni degli ospiti, come il presidente dei giuristi italiani “Marco Tullio Cicerone”, avv. Carlo Marsella, seguito dal giovane presidente della F.U.C.I. di Formia Pier Francesco Scipione dal presidente della Banca Popolare del Cassinate.
Fondamentale, nel clima cordiale e beneaugurante del convegno, la presenza anche di artisti affermati come il maestro mandolinista Salvatore e il cantautore Donato Rivieccio. Le loro sottolineature musicali condite di tanta simpatia parte cassinate e partenopea, sono state gradite dai presenti e dalle tante telecamere che ne daranno diffusione in diversi territori italiani.
Con i loro interventi hanno fatto da contrappunto ai giovani piu’ o meno indignati e preoccupati per il loro futuro in una prospettiva lavorativa europea a rischio, come nel caso della Grecia, che a pari dell’Italia, non riesce ad investire dignitosamente sull’economia della cultura, anche per colpa di governanti corrotti ed insaziabili di potere egoistico. Speriamo che non si debba ancora emigrare in Nord Europa o negli USA e l’emigrazione dei cosiddetti CERVELLI, sarebbe per noi un ulteriore impoverimento: CHI POTREBBE INNOVARE E CREARE NOVITA’SOCIALI E POLITICHE se non i giovani, i piu’ competenti?
Infine la dolcezza di un’arpa ha fatto sognare e pregustare una serenità individuale ed anche collettiva poetica ed oserei dire, profetica. Sappiamo bene che solo la bellezza (coniugata con la giustizia sociale e la PACE) ci salverà!!
La premiazione finale con targhe, pergamene, medaglie ed una bicicletta (se no come si PEDALA? Anche i TALENTI devono lasciare l’auto per promuovere città ecologicamente SANE) è stata un modo sobrio, ma significativo per non dimenticare un evento che non rimarrà isolato. Si proporranno nel tempo e in altre città altre occasioni per parlare con i giovani talenti, protagonisti di un domani migliore da costruire oggi, qui ed ora.
Pertanto tutti coloro che sono sensibili a tali problematiche socio-cuturali con taglio fresco e genuino, possono contattare l’Associazione e promuovere eventi nelle loro città.
Foto Alberto Ceccon