Piazza Garibaldi e dintorni: il pessimo biglietto da visita della città!

25 aprile 2012 0 Di redazionecassino1

Avevamo segnalato già qualche settimana fa dello stato di degrado in cui versano i marciapiedi di piazza Garibaldi. Il loro stato pessimo di manutenzione era costato una caduta e la necessità di cure al Pronto soccorso dell’ospedale S. Scolastica per un’anziana signora, ma lo stato intero della piazza e le vie di accesso ad essa è davvero disastroso. Andiamo con ordine. La rotatoria di via Garigliano e tutta la strada è cosparsa di buche, le aiuole, affidate alla cura di volontari e associazioni  del posto, versano in uno stato pietoso, erba alta, cani randagi che sostano pericolosamente ovunque per auto, moto, bici e passanti. Persino le bandiere sono sparite dai pennoni posti al centro dell’aiuola. Una vistosa buca, pericolosissima per ciclomotori, biciclette e moto, da tempo fa ‘brutta mostra’ di sé al centro della strada, senza contare il pessimo stato del manto stradale, soprattutto in prossimità delle riparazioni delle perdite d’acqua rattoppate nei mesi passati e mai asfaltate. Ma veniamo alla piazza, in particolare, dove il degrado non risparmia nulla. Dagli scarichi dell’acqua piovana, a quel che resta delle fioriere, alle erbacce nelle poche aiuole presenti. Certo un pessimo biglietto da visita per i turisti o i viaggiatori che raggiungono la nostra città in treno. Se si aggiungono le auto perennemente in divieto di sosta e di fermata ed il caos del traffico nelle ore di punta di arrivo o partenza dei treni si può dire che la misura è davvero colma! Ma non basta, possiamo ancora aggiungere che l’orologio è fermo da anni, ormai, che all’interno della stazione ferroviaria il quadro informativo sui treni in partenza e in arrivo è fermo da tempo immemorabile. Da ciò ne viene fuori un quadro davvero di desolante abbandono che non fa onore a questa città. Infine qualche accenno non può mancare allo stato pietoso in cui versa il parcheggio sotterraneo dove le infiltrazioni di acqua non si contano ed il degrado, la sporcizia e l’incuria  non hanno limiti. Bene, anzi no male, la cronaca della situazione è tracciata, purtroppo. Sarebbe ora che si intervenisse per in modo energico e definitivo per ridare a piazza Garibaldi, fondamentale per la città, il giusto decoro e dignità che merita, non fosse altro per rispetto di tutti gli abitanti, ai commercianti della zona e dei viaggiatori, turisti o pendolari che siano, che la utilizzano a vario titolo!

F. Pensabene

Foto: A. Ceccon