Provincia e Comune firmano il Protocollo d’intesa per il Piano regolatore generale di Lanciano

14 aprile 2012 0 Di redazione

Avviata nella fase di formazione del Piano regolatore generale attraverso l’istituto della Copianificazione, processo che si è concluso con una valutazione positiva del Piano in sede di Conferenza dei Servizi del 20.10.2011 e successivamente con l’approvazione definitiva avvenuta con il Consiglio Comunale del 18.11.2011, la collaborazione tra la Provincia ed il Comune di Lanciano prosegue in maniera proficua. Il Presidente Enrico Di Giuseppantonio e il sindaco Mario Pupillo, presenti gli assessori all’urbanistica Pasquale Sasso e Nicola Campitelli, hanno firmato un Protocollo d’intesa per la definizione degli strumenti operativi necessari all’attuazione e gestione del Prg. Il protocollo persegue alcuni obiettivi importanti e tra questi l’ elaborazione, in forma associata e condivisa tra la Provincia ed il Comune di Lanciano, degli adempimenti tecnico – urbanistici che devono necessariamente predisporsi ai fini di una corretta attuazione delle previsioni del Prg.
Più specificamente si prevede di attivare in forma associata e condivisa la predisposizione del Piano dei Servizi, attraverso il quale promuovere un programma organico di riassetto e ammodernamento della rete dei servizi di quartiere: servizi scolastici per le scuole dell’obbligo, verde urbano e verde sportivo, servizi di interesse comune, anche nella ricerca di formule aggiornate e innovative di attuazione e gestione, avvalendosi dell’utilizzo di pratiche di urbanistica perequativa, di formule di gestione integrata tra sistema pubblico e sistema privato, di procedure di finanza di progetto, di un utilizzo mirato di risorse patrimoniali o di pertinenza comunale; di elaborare il Piano dei Servizi quale strumento intermedio di attuazione del Prg, da utilizzarsi come riferimento unitario per le varie pratiche di perequazione urbanistica, oltrechè per risolvere in maniera organica e duratura il problema della decadenza dei vincoli preordinati all’esproprio senza ricorrere ad improprie reiterazioni; di individuare i criteri delle specifiche manovre perequative, nonché le opportune modalità e strumentazioni appropriate al fine del miglior utilizzo delle aree acquisite alla proprietà comunale; di contribuire, in termini di collaborazione e di progettualità, allo scambio reciproco di conoscenze, materiali e professionalità, ciascuno per le proprie competenze istituzionali.
“La firma di questo protocollo è un ulteriore passo del lavoro che Comune di Lanciano e Provincia portano avanti insieme da qualche anno – dice l’Assessore all’urbanistica e pianificazione territoriale Nicola Campitelli. Lanciano è una città importante anche per il suo circondario: ciò significa che una corretta attuazione del suo Piano regolatore generale influisce in maniera significativa non solo sulla città ma sull’intero comprensorio. Per questo motivo sono orgoglioso di poter garantire ancora la mia disponibilità e quella del Settore Urbanistica della Provincia affinchè si realizzi una pianificazione di qualità che possa dare uno slancio anche all’economia”.
“In questi anni di amministrazione da me presieduta – dice il Presidente Di Giuseppantonio – abbiamo privilegiato la strada di una collaborazione seria e proficua con i Comuni e credo che la mia amministrazione si distingua per aver svolto a pieno quel ruolo di coordinamento dei Comuni in tante materia, in particolare sulla pianificazione. Oggi con Lanciano diamo un ulteriore esempio di come la sinergia fra due enti possa portare ulteriore beneficio all’economia dei territori”.