Raffica di furti in Molise: ladri inseguiti per tutta la notte, abbandonano la refurtiva

26 aprile 2012 0 Di redazione

I Carabinieri della Compagnia di Termoli, la scorsa notte, unitamente a quelli delle Compagnia di Larino e Cerreto Sannita (BN), hanno avuto il loro bel da fare per contrastare il fenomeno dei furti commessi da soggetti, solitamente stranieri, che migrano dalle vicine Regioni, ove fanno rientro dove aver messo a segno i colpi.
Infatti ignoti malfattori, nella decorsa notte, in Contrada Valle Cupa del comune di Gualdialfiera (CB), dopo essere fuoriusciti dalla sede stradale con un’autovettura Mercedes modello classe “A”, rendendola inutilizzabile, provvedevano a sottrarre presso un vicino capannone una vecchia autovettura in disuso Renault 19, con la quale si dirigevano prima verso il comune di Petacciato ove tentavano di perpetrare dei furti, non riuscendovi per il tempestivo intervento di alcune pattuglie dell’Arma fatte concentrare sul posto e poi in Montenero di Bisaccia (CB) ove riuscivano a consumare il furto di tabacchi presso un’attività commerciale, per un valore di euro 20.000,00 circa.
Le ulteriori ricerche dei malviventi estese anche presso le Regioni confinanti con il Molise, consentivano ad una pattuglia del NORM del Comando Compagnia di Cerreto Sannita di intercettare la citata Renault 19, i cui occupanti, non ottemperando all’alt impostogli, venivano prontamente inseguiti dagli operanti e nel corso della fuga perdevano il controllo del mezzo andando a sbattere contro un palo.
Nella circostanza i malviventi riuscivano ad abbandonare velocemente il mezzo dileguandosi per le campagne circostanti, facendo perdere le loro tracce mentre i militari provvedevano a recuperare il veicolo ed i tabacchi sottratti, restituendoli ai legittimi proprietari.
A seguito dei successivi accertamenti espletati dai militari delle Compagnie di Larino e Termoli, si riscontrava che l’autovettura classe “A”, prontamente recuperata per i rilievi del caso tendenti a dare un’identità agli ignoti malfattori, é risultata essere oggetto di furto consumato lo scorso 12 Aprile in Mercato San Severino (SA) e, pertanto, nei prossimi giorni verrà restituita al legittimo proprietario.