San Giovanni Incarico “apre” al free climbing, l’amministrazione vicina agli appassionati

3 aprile 2012 0 Di redazione

Arrampicata libera tra le rocce di San Giovanni Incarico. È lo sport che sta prendendo piede alle porte del paese e che da alcune settimane sta attirando numerosi sportivi della provincia.
Alcuni “climbers”, così sono definiti gli appassionati della disciplina, stanno allestendo vie d’arrampicata di tutte le difficoltà. Li ha raggiunti sul posto domenica scorsa l’assessore comunale allo Sport Antonio Carnevale che saluta con ottimismo questa nuova iniziativa continuando a promuovere le attività sportive a 360 gradi.
“Un’attività che è nata naturalmente, così come naturalmente le pareti rocciose presenti in Via Farnese si sono prestate ad accogliere questa nuova attività. Il free climbing (arrampicata libera), in genere ritenuto uno sport estremo, in realtà – spiega l’assessore Carnevale – è un’attività che può essere svolta in tutta sicurezza; una disciplina complessa caratterizzata sia da un aspetto fisico motorio che da un’importante componente psicologica, fermo restando che l’arrampicata sportiva ha come scopo il puro divertimento o la competizione sportiva, anche lontano da ambienti montani, su vie dove le protezioni (come ad esempio i chiodi) sono normalmente già presenti, ponendo enfasi sulle abilità ginniche. A San Giovanni Incarico esistono delle pareti rocciose ben attrezzate naturalmente, per questo – conclude Carnevale – si può incentivare uno sport nuovo in paese, riscoprendo anche i percorsi naturali poco visitati, come questo rimasto oscurato per anni, attraendo turisti e sportivi sul posto”.