Spacciavano cocaina “protetti” dalle telecamere, arrestata una cassinate e denunciato un uomo

20 aprile 2012 0 Di admin

Ieri alle ore 20.00, i carabinieri del NORM- aliquota operativa- di Latina hanno arrestato nella flagranza di reato una donna, D.R.R. 46 enne di Cassino.
I carabinieri riuscivano ad eludere il controllo effettuato dalla prevenuta attraverso le telecamere di videosorveglianza poste sulla porta di ingresso e, dopo aver fatto irruzione all’interno dell’abitazione, trovavano la stessa mentre era intenta a confezionare stupefacente. In particolare venivano sequestrate, 14,2 grammi di cocaina suddivisa in 23 dosi nonchè la somma contante di euro 110,00 provento di spaccio.
Già nel 2011, una delle sorelle della citata, D.G., veniva tratta in arresto con 37 dosi di cocaina pronte per la vendita e, nel 2010, una seconda sorella D.A. era stata tratta in arrestato con ben 121 dosi della medesima sostanza stupefacente da smerciare sulla piazza di Latina. Anche in queste circostanze, i Carabinieri del NORM dovevano eludere le telecamere di sorveglianze installate dalle due spacciatrici per rendere sicure le loro attività illecite.

Nel medesimo contesto operativo, veniva altresì deferito all’A.G. in stato di libertà, per favoreggiamento personale, un pregiudicato del posto trovato all’interno dell’abitazione della donna, (D.R.R.) in possesso di una dose di cocaina del peso di grammi 0,6, il quale cercava di eludere le investigazioni dichiarando il falso. La sostanza stupefacente ed il denaro sono stati sottoposti a sequestro, mentre l’arrestata trasferita presso la Casa Circondariale di Roma Rebibbia.