Truffa alle assicurazioni, la Polizia Stradale indaga su un filone che porta ad Atessa

4 aprile 2012 0 Di redazione

La segnalazione arriva dalle agenzie di assicurazione di Pescara ma le indagini si concentrano su Atessa. Per un particolare fenomeno su cui la polizia stradale del distaccamento di Lanciano sta indagando, è ad Atessa che si concentrano un gran numero di incidenti stradali sospetti, tanto sospetti che si pensa non essere mai avvenuti, e che feriti e danni alle autovetture siano tutte una simulazione per truffare risarcimento alle assicurazioni stesse. Si tratta per lo più di investimenti di pedoni o presunti tali; denunce presentate alle assicurazioni di persone rimaste coinvolte le cui ferite sarebbero certificate da medici del posto. “Stiamo indagando – risponde il comandante del distaccamento frentano Renato Menna – per questo non posso fornire ulteriori particolari. Posso dire che stiamo verificando alcune segnalazioni di incidenti con feriti, ma anche i certificati medici prodotti per provare quelle ferite”. Sarebbero almeno quattro i casi su cui si sta indagando ma non si esclude che l’inchiesta possa trovare un bacino più ampio.