Giorno: 7 maggio 2012

7 maggio 2012 0

Amministrative 2012 / Questi i nuovi (e vecchi) sindaci in provincia di Frosinone

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Pietro Mazzone è il nuovo sindaco di Campoli Appennino con il 32% dei 1300 votanti. A Cervaro Angelo D’Aliesio con il 56% dei votanti scalza il trono alla decennale stirpe dei Marrocco. Al figlio Ennio, infatti, non più candidato perché al secondo mandato, auspicava di tornare a ricoprire nuovamente la carica di sindaco il padre Giovanni. A Picinisco il sindaco si chiama Marco Scappaticci che ha avuto la meglio su Riccardo Mancini per soli tre voti. Tommaso Ciccone, invece, si insedia al comune di Pofi e Dario Iaconelli a quello di San Biagio Saracinisco. A San Giovanni Incarico si conferma Antonio Salvati. A Ceccano e a Frosinone lo spoglio è ancora in alto mare.

7 maggio 2012 0

I 60 talenti del web italiano sono arrivati all’Aurum di Pescara

Di redazione

L’Aurum apre le porte al WiLAB – il laboratorio del web italiano. Da questa mattina, lunedì 7 maggio e fino al prossimo 21 maggio, l’ex fabbrica di Pescara ospiterà i 60 giovani talenti del web italiano, selezionati nel corso di un vero e proprio Talent Show, trasformandosi nel cuore pulsante di questo progetto che apre, nell’ambito del WebFest 2012 (9-11 maggio) il cartellone di Tener-a-Mente ottenendo inoltre il riconoscimento ufficiale nell’ambito dei festeggiamenti dei 150 anni della nascita di Gabriele d’Annunzio, il più illustre cittadino della città adriatica.

Mille e duecento iscritti per le nove tappe di selezione (Milano, Trento, Padova, Gorizia, Salerno, Catania, Firenze, Ancona e Pescara) per scegliere i 60 giovani, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, che hanno saputo meglio dimostrare le loro capacità e la loro creatività nei ruoli più diversi: da quello di programmatore a quello di web designer, passando per il campo imprenditoriale a quello di direttore creativo o di social media manager e web artist. Ad accoglierli, oltre allo staff, c’era l’Assessore all’Innovazione del Comune di Pescara (Ente Capofila del progetto) Eugenio Seccia che ha ribadito l’importanza di un progetto come questo per la città adriatica che “ancora una volta – ha sottolineato – si dimostra capace di guardare lontano puntando sull’innovazione e il futuro puntando sui giovani”.

Emozionati, ma pieni di voglia di fare per loro quella di oggi è stata la prima di quindici giornate che saranno certamente indimenticabili. Giusto il tempo di prendere confidenza con le sale dell’Aurum ed è subito iniziato il lavoro per loro con il primo workshop su cosa vuol dire lavorare in una Web agency, in una Web Company o come Freelance.

Una full-immersion fatta di 120 ore di laboratorio, 22 workshop e 6 incontri con i guru del web oltre alle tre giornate del WebFest 2012 che, in occasione dei suoi 10 anni, porterà a Pescara i numeri uno e le web agency più importanti del mondo dell’on-line. “Il modo migliore per imparare un mestiere è farlo” è questa la filosofia del WiLAB: Trenta incontri con esperti e numeri uno el mondo dell’on-line, per scoprire e potenziare i loro talenti e, per uno di loro, tutto il supporto necessario per concretizzare il suo sogno: creare il proprio ‘Start up’. Al termine del WiLAB infatti, a 6 dei 60 ragazzi saranno offerte altrettante proposte di lavoro presso le web agency partner del progetto, mentre uno di loro sarà riconosciuto come il ‘miglior talento del web 2012’ e porterà a casa Il Premio Finale (WiLab Prix): 100 mila euro in beni e servizi da investire nel proprio progetto di ‘Start up’. WiLAB intende dunque fungere da collegamento tra l’esperienza di formazione e il mondo reale dei Web Maker, realizzando un luogo d’incontro, non virtuale, delle eccellenze digitali nel nostro Paese con il preciso scopo di aiutarli a presentarsi con le armi giuste nella sfida che li attende affacciandosi al mondo del lavoro.

Il progetto WiLAB, totalmente gratuito per i ragazzi, è co-finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e Anci (Associazione Nazionale Comuni d’Italia). Ente capofila è il Comune di Pescara in partenariato con Camera di Commercio di Pescara e CNA Pescara. La direzione artistica e didattica è affidata all’Asso Web Italia Onlus nella persona di Roberto Bonu e vede come web agency partner Gag (Milano, Roma, Firenze), Studio Vatore (Rovigo), Graffiti 2000 (Arco-Trento), GreenBubble (Sirolo-Ancona), Ikon (Gorizia), Synteam (Pescara), Roll Multimedia (Avellino), Industria 01 (Catania).

7 maggio 2012 0

Si perde su monte Morrone, 67enne ritrovato dopo due giorni

Di redazione

E’ stato ritrovato questa mattina in buone condizioni di salute U.P., escursionista sessantasettenne di Pratola Peligna (AQ), disperso da ieri pomeriggio sul Monte Morrone. L’allarme era stato dato dallo stesso escursionista che ieri pomeriggio ha chiamato il 118 dicendo di sentirsi poco bene e di essersi perso sul Monte Morrone. I soccorritori del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, del Soccorso Alpino Guardia di Finanza hanno perlustrato con varie squadre entrambi i versanti del Monte Morrone, su cui gravava però una fitta nebbia. Le squadre a terra sono state supportate anche dagli elicotteri del SUEM 118, della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco. Contemporaneamente con i Carabinieri sono stati fatti i riscontri telefonici che, anche in base ad una successiva comunicazione con il disperso, hanno indirizzato le operazioni di ricerca verso la zona in cui aveva detto di essersi spostato. La scarsa visibilità ha però impedito di rintracciare l’escursionista e in tarda serata le ricerche sono state temporaneamente sospese per poi riprendere alle prime luci di oggi. Questa mattina i tecnici di soccorso del CNSAS e del SAGF hanno ripreso le ricerche a terra, supportati dall’elicottero del SUEM 118 e da quello dei Vigili del Fuoco, che in un volo di ricognizione ha avvistato il disperso. U.P. era in buone condizioni ed è stato trasferito all’ospedale di Sulmona per accertamenti. Il CNSAS abruzzese è intervenuto con le stazioni di Penne, Sulmona e L’Aquila impiegando domenica 9 tecnici e lunedì 10 tecnici, tra cui una unità cinofila e un esperto di ricerca in superficie. Nel pomeriggio di domenica i tecnici di soccorso CNSAS della stazione di Avezzano erano inoltre intervenuti insieme ai militari del SAGF per portare soccorso ad un turista austriaco bloccato sulla Serra di Celano.

7 maggio 2012 0

Fotografano il voto. Due elettori di San Giovanni Incarico denunciati

Di redazione

Ieri sera a San Giovanni Incarico, presso il seggio elettorale ubicato nella Scuola elementare e Medie della cittadina, i carabinieri hanno denunciato un quarantacinquenne ed un quarantenne del luogo, poiché responsabili del reato di inottemperanza al “divieto di introdurre, all’interno di cabine elettorali, telefono cellulare”. I due, in sede di voto per le elezioni amministrative, hanno introdotto all’interno della cabina elettorale il proprio telefono cellulare che utilizzavano per effettuare una foto della scheda per l’elezione del consiglio comunale, contrassegnata con il simbolo scelto. Gli apparati cellulari venivano sottoposti a sequestro.

7 maggio 2012 1

Oltre alle sbarre, anche un’inutile transenna limita ai disabili l’isola pedonale!

Di redazionecassino1

L’isola pedonale nel weekend è una cosa sacrosanta che andrebbe estesa in modo permanente a tutto il centro cittadino, ne guadagnerebbero indubbiamente la qualità dell’aria e i timpani dei cittadini dal frastuono del traffico.  Quello che sconcerta, non solo sotto l’aspetto estetico, sono quelle vergognose sbarre poste a delimitare proprio l’isola pedonale. Già, se sotto l’aspetto estetico le sbarre sono davvero indecenti, quello che preoccupa è il difficile accesso dei disabili proprio all’isola pedonale e per vari motivi. In primo luogo perché manca il personale incaricato alla loro apertura quando le vetture dei disabili, le uniche oltre ai mezzi di soccorso autorizzate ad accedervi, si presentano all’ingresso. Ma non basta, perché fra una sbarra e l’altra vi è uno spazio che dovrebbe consentire il passaggio a chi si muove su sedia rotelle, alle carrozzine dei neonati o ai passeggini, cosa praticamente impossibile con quella transenna la cui unica funzione dovrebbe essere quella di sorreggere la segnaletica. Proprio la transenna, infatti, impedisce alle sedie a rotelle, manuali o elettriche, di passare agevolmente e senza ostacoli e deve essere  spostata di volta in volta dal disabile di turno! Oggi la tecnologia permette di adottare soluzioni molto più funzionali, meno limitative e, cosa non da poco, a costo zero, eppure si preferisce la soluzione ‘manuale’, un bell’esempio di modernità non c’è dubbio. Se a tutto questo aggiungiamo l’inciviltà dei soliti automobilisti che “solo due minuti”, a loro dire,  vi parcheggiano le auto, la misura è davvero colma, tanto i problemi restano dei disabili…come sempre, del resto!

F. Pensabene

7 maggio 2012 0

La Prima edizione di “Cassino in famiglia” sarà presentata domani alla sala Restagno

Di redazionecassino1

Sarà presentata domani, martedì 8 maggio alle ore 15.00 presso la Sala Restagno del Comune di Cassino, nel corso di una conferenza stampa della prima edizione di “Cassino in Famiglia” in programma il 18 – 19 e 20 maggio ed organizzata, con il patrocinio del Comune, dall’associazione “La Famiglia”.  Interverranno il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, il presidente del Consiglio, Marino Fardelli, l’assessore alla cultura, Danilo Grossi, Maria Antonietta Ruggero, presidente ACLI Cassino e John Franco presidente dell’associazione “La Famiglia”.

7 maggio 2012 0

Il cassinate Gambelli, miglior promotore finanziario d’Italia

Di redazione

E’ cassinate il miglior Promotore Finanziario d’Italia, si chiama Alessandro Gambelli di San Paolo Invest. L’ex “cestista” della città martire si è aggiudicato l’ambito premio la settimana scorsa nel corso della Serata di Gala svolta a Milano a Palazzo Mezzanotte dove sono stati premiati i vincitori degli Oscar del Risparmio. Gambelli deve dividere il primato nella sua categoria, con Vincenzo Chiaravallotti di Finanza & Futuro. Queste le motivazione per Alessandro Gambelli: “Attenzione ai propri clienti, serietà e competenza, grande disponibilità nei loro confronti si uniscono ad un forte impegno al proprio aggiornamento professionale”.

7 maggio 2012 0

Emergenza rifiuti a Lanciano, Di Matteo: “Basta con la politica delle emergenze”

Di redazione

“È stata gravemente irresponsabile la politica degli scorsi anni verso la discarica di Cerratina di Lanciano”. Lo si legge in una nota stampa redatta da Alessandro Di Matteo, Capogruppo al Consiglio Comunale di Lanciano. “Oggi – continua Di Matteo – la Regione si preoccupa di autorizzare l’ulteriormente ampliamento della discarica di 200.000 m³ – come fallimento della programmazione politica e la conferma della stessa “politica come cronica emergenza”, nulla di nuovo sotto il cielo! –, e il Consorzio Rifiuti ECO.LAN si preoccupa di informare sul nuovo impianto TMB a Cerratina (dove ci sono da buttare circa 20 milioni di euro propedeutici all’installazione di un inceneritore in Val di Sangro, ma nessuno lo dice!). Inoltre il Presidente di ECO.LAN. Tartaglia striglia l’amministrazione Comunale di Lanciano sulla raccolta differenziata! Ma Tartaglia sa che c’è un contratto fatto dall’Amministrazione Paolini che prevede raccolta dei rifiuti e per la differenziata solo l’apporto di 3.000 famiglie sulle 17.000 presenti in città? Tartaglia si rivolga a Paolini e chieda a lui perché solo 3.000 famiglie! Per Cerratina, comunque, non è bastata l’esperienza storica di Serre: la storia non insegna un bel niente a certa persone! La discarica di Serre è un colabrodo, temporaneamente messa in sicurezza, comunque da bonificare. E Cerratina? Come sul Titanic, mentre la nave affonda ci sono ancora le “orchestrine della politica” che continuano a suonare con tromboni stonati: “Allarghiamola, allarghiamola” urlano i politici regionali con la coda di alcuni amministratori locali. Crediamo fermamente che l’allargamento della discarica sia l’ennesimo palliativo di una politica cronicamente malata. E basta al “gioco delle parti” fra Regione ed ECO.LAN: la prima afferma che è compito dei consorzi occuparsi di discariche, nuovi siti ecc. e la seconda che rigetta la palla nel campo della Regione. A che gioco (inquinato?) giochiamo? Sulla salute dei cittadini? Ecco perché come Amministrazione di Lanciano abbiamo espresso nei giorni scorsi e nei due consigli comunali – quello del 23 aprile e quello del 3 maggio scorso – ancora di più il nostro no ad una politica irresponsabile che non tutela la salute dei cittadini né il futuro di una città! Non ci convince né la politica delle eterne emergenze né quella del pressappochismo. Dal 2006 la discarica di Cerratina ha inquinato le falde acquifere (si sta cercando di metterla in sicurezza da anni). C’è un territorio, quello di Lanciano, che è stato penalizzato già per vent’anni e che potrebbe vedere il futuro ancora più nero. E territorialmente inquinato. Non bastava l’odore nauseabondo… bisognava anche inquinare le falde acquifere. Basta allora con certi politici ed amministratori inclini al “profitto dai rifiuti”: siamo noi che rifiutiamo sia certi politici sia certi profitti che gravano sulla salute della povera gente. No ai “profitti inquinati ed inquinanti”. Emblematico il documento presentato in Consiglio Comunale del 3 maggio dalle opposizioni: un elenco (pur accettabile e per alcuni aspetti condivisibile) di tutte le iniziative che la passata Amministrazione NON HA FATTO!!! Conniventi con l apolitica delle emergenze e dell’indecisionismo. E anche un no al ricatto delle opposizioni locali che paventano un aumento delle tariffe sull’immondizia se chiuderà Cerratina: dobbiamo guadagnare ancora soldi dalla discarica a discapito della salute? Fino a quando? È finito il tempo dell’indecisionismo della passata amministrazione. Noi decideremo sui rifiuti secondo il bene della città di Lanciano. E non è nostra intenzione mettere mano alle tasche dei cittadini. Se diciamo: “Iniziamo a pensare ad una discarica fuori dal territorio di Lanciano è perché crediamo al bene di questa città!”. Non ci spaventa il “ricatto del danaro” come qualcuno oggi ha paventato in modo sibillino: “Voi dovete stare zitti, prendete i soldi dalla discarica…”: vogliamo una città pulita, un territorio sano, non un territorio collettore di rifiuti. Vogliamo essere collettori di turisti per le bellezze della nostra città non per lo schifo di una discarica. È tempo di iniziare a pensare ad una città senza più una discarica di rifiuti. Noi stiamo programmando una città “a misura d’uomo” dove sia possibile circolare in auto, viaggiare, passeggiare rispettando la salute dei cittadini. Pensare, valutare, programmare e attuare sono i verbi della nostra amministrazione. Lo stiamo dicendo e facendo per i rifiuti, lo stiamo dicendo e facendo per la qualità dell’aria, lo stiamo dicendo e facendo per il prossimo piano traffico che andremo ad approvare (l’ultimo è, strabiliante, del 1989!)”.

7 maggio 2012 0

Jeffrey Conn numero uno per la ricerca sui recettori MGLU in visita alla Neuromed

Di redazione

P. Jeffrey Conn, titolare del più alto numero di pubblicazioni – a livello mondiale – sui recettori metabotropici del glutammato, terrà un seminario presso l’IRCCS Neuromed di Pozzilli (IS) il prossimo 8 maggio. Il seminario, che verterà sul trattamento della malattia di Parkinson e di altri disturbi del movimento, ratifica ancora una volta lo stretto rapporto di stima e collaborazione che, da anni, lega il Prof. Conn, Direttore del Dipartimento di Farmacologia dell’Università Vanderbilt (Nashville, TN) e il Prof. Ferdinando Nicoletti, Responsabile del Laboratorio di Neurofarmacologia dell’IRCCS Neuromed e Ordinario di Farmacologia della “Sapienza” di Roma. Il Prof. Conn è infatti un relatore immancabile all’highlight triennale internazionale del prof. Nicoletti che, peraltro, è uno dei ricercatori che nel 1986 ha contribuito ad identificare i recettori MGLU, bersaglio selettivo di nuovi farmaci – su cui si sta lavorando – per la cura di numerosi disturbi neurologici come l’ansia, la depressione, la schizofrenia, la sindrome del cromosoma X-Fragile, la malattia di Parkinson, la Còrea di Huntington e l’epilessia. Dal suo canto, il Prof. Conn ha caratterizzato i meccanismi cellulari e molecolari delle funzioni neuronali in condizioni fisiologiche e patologiche, in particolare la malattia di Parkinson, la schizofrenia e l’ansia. Il seminario sarà, oltre che un momento formativo d’indiscusso valore, l’occasione per un aggiornamento reciproco sui passi compiuti nella ricerca nei rispettivi laboratori. Uno scambio quasi obbligato visto che, se è vero che il Prof. Conn, con le sue 112 pubblicazioni in materia, è il primo ricercatore al mondo sui MGLU, il prof. Nicoletti lo segue in seconda posizione con 102 pubblicazioni e ben 2 ricercatori del suo gruppo in Neuromed, i proff.ri Giuseppe Battaglia e Valeria Bruno, si trovano nella top-ten mondiale collocandosi rispettivamente al 6° e all’8° posto.