Giorno: 8 maggio 2012

8 maggio 2012 0

Sicurezza sul lavoro, tre imprenditori molisani denunciati dai carabinieri

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Continua l’attività ispettiva dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e dei funzionari della Direzione Provinciale del Lavoro di Isernia che in osmosi operativa con l’Arma territoriale della provincia hanno segnalato nelle ultime 24 ore tre imprenditori all’Autorità Giudiziaria del capoluogo Pentro per contravvenzioni alle norme del nuovo “Testo Unico della Sicurezza sul Lavoro”. Si tratta di due imprese edili operanti nel medio Volturno ed a confine con l’area Matesina della provincia di Campobasso, presso cui la task force ispettiva ha riscontrato carenze nell’utilizzazione di impalcature o ponteggi per lavori in quota senza idonee opere provvisionali atte ad eliminare il pericolo di caduta dall’alto di persone o cose. In altro caso anche di idoneo sistema per l’accesso ai piani di lavoro per il personale nella salita e discesa da impalcati e omissione di dotazione alle maestranze di idonei sistemi di protezione personale, contro la caduta dall’alto. Un datore di lavoro è stato contravvenzionato anche per avere impiegato un lavoratore in nero, con notifica di sanzioni amministrative per oltre 4000 (quattromila ) euro. Presso un esercizio commerciale di somministrazione alimenti al pubblico gli organi ispettivi hanno riscontrato l’impiego di due lavoratori minorenni non fatti sottoporre preventivamente a visita medica prima dell’avviamento al lavoro nonché un impiego globale di quattro lavoratori in nero. Anche in quest’ultimo caso oltre alla segnalazione penalmente rilevante all’Autorità Giudiziaria, sono state anche notificate sanzioni amministrative per circa 16000 (sedicimila) euro.

8 maggio 2012 0

Anziana scippata e ferita vicino al cimitero di Giulianova, arrestati i due malviventi

Di redazione

Giulianova: anziana vedova scippata e ferita vicino cimitero , arrestati. Militari del Nucleo Radiomobile in collaborazione con quelli della Stazione di Giulianova hanno arrestato in flagranza di reato di rapina aggravata (scippo) DE SILVIO Giuliano, classe 1981, pregiudicato di etnia ROM; DORACI Florjan, classe 1984, pregiudicato, di nazionalità albanese. Mattinata movimentata nei pressi del cimitero di Giulianova, verso le 11,00 un’anziana signora (70 anni) vedova da oltre tre anni mentre si recava a piedi a trovare la tomba del marito veniva avvicinata da due giovani a bordo di una Lancia y , il passeggero il DORACI Florjan scendeva dal mezzo condotto dal DE SILVIO e con gesto repentino ma violento le strappava dal collo una grossa collana d’oro regalo e ricordo del coniuge defunto, facendola cadere rovinosamente per terra provocandole evidenti escoriazioni sul collo, per poi risalire a bordo del mezzo e fuggire direzione del bivio di Bellocchio . Le urla della signora richiamavano l’attenzione di alcuni passanti che immediatamente soccorrevano la signora e chiamavano il 112, immediatamente la Centrale Operativa inviava sul posto due pattuglie che dopo aver raccolto i primi elementi per poter ricercare i due malviventi ponendosi alla ricerca. Qualche minuto dopo la lancia y veniva intercettata dalla pattuglia del locale Radiomobile in località cologna spiaggia del Comune di Roseto degli Abruzzi ed alla vista dei militari i due occupanti cercavano di dileguarsi abbandonando l’autovettura nei pressi di un’abitazione a due piani , entrando all’interno inseguiti dai carabinieri che nel contempo avevano chiamato in rinforzo i colleghi della Stazione CC di Giulianova, riuscendo a bloccare i due pregiudicati mentre si disfacevano della collana in oro poco prima scippata alla malcapitata, traendoli in arresto e recuperando la refurtiva. La signora veniva trasportata al locale Pronto Soccorso in stato di evidente shock e veniva medicata dai sanitari che le diagnosticavano una prognosi di 10 gg s.c. . Da sottolineare la piena collaborazione di alcuni cittadini che avevano assistito alla drammatica scena che hanno consentito agli operanti di raccogliere tutti gli elementi necessari al rintraccio immediato dei due pregiudicati, già trasferiti nel carcere di Castrogno.

8 maggio 2012 0

Festa Europa, dalla Regione Abruzzo, il presidente del consiglio: “Mantenere attuali intenti dichiarazione Schuman”

Di redazione

FESTA EUROPA: PRESIDENTE CONSIGLIO REGIONALE, MANTENERE ATTUALI INTENTI DICHIARAZIONE SCHUMAN «In un momento così difficile per l’economia degli Stati europei, è importante tenere ancora attuali gli intenti della dichiarazione di Schuman, con la quale, il 9 maggio 1950, stabilì il primo passo verso la creazione di quella che oggiAggiungi un appuntamento per oggi è l’Unione europea». È il messaggio del Presidente del Consiglio regionale dell’Abruzzo, nonché Vice Presidente della Conferenza delle Assemblee legislative regionali europee (Calre), in occasione dell’annuale festa dell’Europa, in programma domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani. «Mai come in questo 9 maggio 2012 – aggiunge il Presidente – l’Europa è chiamata a dare risposte su come affrontare sfide senza precedenti, tra cui una drammatica disoccupazione giovanile, la riduzione del debito sovrano degli Stati membri e la messa in sicurezza delle conquiste di sessant’anni d’integrazione quali l’euro e il mercato interno. Queste risposte passano necessariamente per un rafforzamento della nostra unità; un obiettivo che considero strategico per il futuro dell’Eurozona».

8 maggio 2012 0

Ruba in un supermercato e aggredisce i carabinieri, 36enne in manette

Di redazione

I carabinieri della stazione di Francavilla questa mattina hanno tratto in arresto Muntianu Cristian, 36enne rumeno, per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, poco prima, aveva asportato due bottiglie di liquore dal supermercato “Dico” di via Adriatica nord e per sfuggire alla pattuglia, tempestivamente intervenuta, si era dato alla fuga riuscendo a nascondersi in un’area deposito per mezzi pesanti. Una volta individuato dai militari il Muntianu ha cercato di guadagnarsi l’impunità scagliandosi contro i carabinieri e intraprendendo con loro una breve colluttazione. Gli uomini del Capitano Lupieri sono riusciti tuttavia ad immobilizzarlo e a portarlo nella caserma di via Maiella dove è stato dichiarato in arresto. Sempre questa mattina si è svolta presso il tribunale di Chieti l’udienza di convalida al termine della quale il giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere fino alla prima udienza dibattimentale.

8 maggio 2012 0

Il questore di Frosinone visita il santuario di San Michele Arcangelo a Serrone

Di redazione

Visita di Giuseppe De Matteis questore di Frosinone al Santuario di San Michele Arcangelo sul Monte Scalambra a Serrone Un San Michele particolare quello che si è vissuto, oggi 8 Maggio, a Serrone a 1.200, metri di altezza presso il Santuario, situato nel bosco di elci marini di Monte Scalambra, (conosciuto dalla storia come Monte Carbone perché in tutte le stagioni è sempre nero ndr) dove don Primo Martinuzzi, il parroco di San Pietro Apostolo, ha ricevuto la visita del sig. Questore di Frosinone Dott. Giuseppe De Matteis accompagnato dal suo Capo di Gabinetto Dottoressa Stefania Marrazzo ed accolti dagli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di Fiuggi. E’ stato il Sindaco Maurizio Proietto a salutare, nel piazzale antistante la bellissima chiesa, gli illustri ospiti, che erano accompagnati dal Comandante della stazione dei Carabinieri di Piglio Maresciallo Domenico Serpico i quali hanno assistito alla Santa Messa celebrata all’interno della caratteristica chiesetta del 700 sotto la bellissima statua di San Michele Arcangelo, dove il parroco ha spiegato il nome Michele per indicare l’angelo ed appunto l’arcangelo Michele, patrono anche della Polizia di Stato. Tra gli ospiti anche l’avv. Ernani D’Agostino. Una cerimonia religiosa molto toccante e la località che ha sorpreso non poco gli illustri ospiti. Nell’antistante piazzale i presenti hanno potuto gustare la ciambella serronese e altri dolci preparati dalla signora Lina Lucidi – Prili per un “aperitivo fuori dal comune”. Nel tornare a Frosinone il Sig. Questore ha fatto una visita presso la casa comunale di Serrone, dove il sindaco, Maurizio Proietto ha regalato loro la pubblicazione della storia di Serrone, “ I montanari dello Scalambra” raccontata da Romolo Fulli e un depliant del museo dei Costumi di Teatro. Mentre il presidente del Premio Rocca D’oro, Giancarlo Flavi, che li ha invitati a Serrone, ha consegnato loro due stampe del premio realizzato da Elvino Echeoni, per ringraziarli della visita e chi sa se in futuro non si possa inventare altre iniziative istituzionali.

8 maggio 2012 4

Malore durante una passeggiata in bici, muore il comandante dell’80esimo Rav di Cassino

Di redazione

Lo hanno trovato sull’asfalto e hanno pensato che fosse rimasto vittima di un pirata della strada. Il colonnello Giovanni Cantice, comandante dell’80° reggimento addestrativo dell’Esercito a Cassino, originario di un comune vicino Civitavecchia, era uscito per fare un giro con la bicicletta in via Cappella Morrone, quando è stato colto da malore ed è morto. L’ufficiale, con esperienza in Iraq, è arrivato a Cassino a settembre 2009.

La notizia si è subito diffusa in città dove il colonnello era molto conosciuto e, per questo, è stato anche rinviato il consiglio comunale previsto per oggi pomeriggio. Er. Amedei

8 maggio 2012 0

Primo incontro “Tra la gente” a Cassino. Un successo di partecipazione e suggerimenti. Soddisfazione del sindaco Petrarcone

Di redazionecassino1

Si è svolto ieri, nonostante il tempo inclemente, il primo degli appuntamenti programmati dalla Giunta Petrarcone fra i quartieri della città. Scopo dell’iniziativa  ascoltare i bisogni, le aspettative e soprattutto i suggerimenti dei cittadini ad un anno dal suo insediamento a piazza De Gasperi.  Il primo appuntamento dell’iniziativa “Tra la Gente” fortemente voluta dall’Amministrazione Petrarcone ha visto ieri una grande partecipazione da parte dei cittadini residenti nel quartiere di San Giovanni ed in Piazza Restagno. Un dato che il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, ha commentato in maniera molto positiva, evidenziando in modo particolare la grande voglia da parte dei cittadini di essere coinvolti nelle scelte importanti da cui dipende il futuro della città. “Il gran numero di cittadini – ha sostenuto il sindaco – che ha preso parte a questo primo appuntamento è il segnale di come le persone abbiano grande interesse ed amore per la città di Cassino e soprattutto testimoniano la bontà di questo tipo di iniziativa che abbiamo deciso di intraprendere convinti che il contatto diretto con le persone sia il modo migliore per portare avanti un’azione politica mirata al bene di Cassino e della gente di Cassino.” Tanti sono stati i temi affrontati nel corso dell’incontro, ai quali il sindaco, subito dopo aver informato i partecipanti delle scelte dell’Amministrazione in merito all’Imu, ha prontamente dato risposta. “Come prima cosa – ha esordito il sindaco – l’obiettivo fondamentale che come Amministrazione ci siamo dati è quello di pareggiare la situazione deficitaria che ci siamo trovati ad affrontare in materia di bilancio e di supplire ai tagli che lo Stato ha fatto anche quest’anno nei confronti degli Enti Locali. Aldilà dell’Imu, quindi, il nostro lavoro si concentra nell’evitare il dissesto economico del Comune che avrebbe conseguenze drastiche per tutti i cittadini. Se avvenisse una cosa del genere, infatti, automaticamente tutte le aliquote andrebbero al massimo ed il Comune non potrebbe più accedere ai finanziamenti europei, statali e regionali che sono necessari per il rilancio della città.” Un’analisi attenta quella del sindaco che ha sottolineato il lavoro svolto dall’Amministrazione, senza dimenticare le altre problematiche. “Siamo perfettamente consapevoli – ha continuato Petrarcone – delle condizioni in cui purtroppo versano le strade cittadine, dei marciapiedi dissestati, dell’acquedotto comunale che ha moltissime perdite, ma al momento abbiamo pochissimi fondi per intervenire proprio per la situazione debitoria che purtroppo abbiamo ereditato. Tuttavia siamo convinti che il rilancio di Cassino passi anche attraverso altre scelte e penso ad esempio alla revoca della variante al piano regolatore che è il primo passo per dare una vera svolta alle prospettive di sviluppo della nostra città. In tal senso l’intera Amministrazione sta lavorando in sinergia attraverso una serie di progetti che hanno come unica finalità il bene di Cassino. A breve, infatti, avranno luogo le gare d’appalto per l’aggiudicazione dei lavori per i parchi tematici che interesseranno in questa prima fase la Rocca Janula ed il Campo Boario. Inoltre stiamo già lavorando da tempo, con gli uffici tecnici del Comune, per trovare la giusta soluzione ai collegamenti tra la città e la Folcara dove oltre all’Università, si trovano diversi istituti di scuola superiore. Insomma stiamo pian piano affrontando tutte le criticità di Cassino convinti di poter fare molto per la nostra città.” La chiusura il sindaco l’ha invece dedicata al riassetto degli uffici comunali: “La manutenzione – ha concluso Petrarcone – è uno dei settori principali di un Comune e per questa ragione abbiamo deciso di trasferire l’intero personale, amministrativi ed operai, nei depositi di via Pescarola in modo che sia più semplice il costante monitoraggio del territorio e gli interventi possano essere più immediati ed efficaci.”

8 maggio 2012 0

Amministrative 2012, i ballottaggi tra Lazio, Molise e Abruzzo

Di redazione

A Frosinone il centro destra vince il primo turno delle elezioni amministrative ma non basta; Nicola Ottaviani (44,38) si confronterà al ballottaggio con il sindaco uscente di centrosinistra Michele Marini (24,17%). Sempre in provincia di Frosinone e sempre il centrodestra ha la meglio anche a Ceccano dove Massimo Ruspandini raccoglie il 31% e al ballottaggio se la vedrà con Manuela Maliziona (28,22) spalleggiata da liste di sinistra. Il provincia di Latina al Ballottaggio vanno i comuni di Gaeta e Minturno. Nella città portuale Cosmo Mitrano del centrodestra, con il 44%, ha avuto la meglio sugli avversari ma al secondo turno si confronterà con Antonio Raimondi (17,20) in testa a liste civiche. A Minturno le liste civiche hanno fatto da trampolino a Paolo Graziano e al ballottaggio se la vedrà con l’alfiere del centrosinistra Gerrdo Stefanelli. In provincia di Chieti il ballottaggio riguarderà Ortona dove il candidato del Centrosinistra Vincenzo D’Ottavio (41,57%) si confronterà con Remo Di Martino del centrodestra (16,89%). A San Salvo il centrodestra guidato da Tiziana Magnacca ha raccolto il 41,18% delle preferenze, mentre il candidato del centrosinistra Domenico Di Stefano ha raccolto il 30,29%. A L’Aquila il sindaco di centrosinistra uscente Massimo Cialente raccolgie il 40,71% dei voti e al ballottaggio troverà Giorgio De Matteis (29,69%). Nella stessa provincia, ad Avezzano è ballottaggio tra Giovanni Di Pangrazio e Italo Cipollone. Rosa Iorio alfiere delle liste di centro destra ha raccolto ad Isernia il 45,79% e va al ballottaggio con Ugo De Vivo che ha raccolto, invece, il 30,44%.

8 maggio 2012 0

La Sanità pubblica in Ciociaria lascia senza medicazioni una bimba cerebrolesa

Di redazione

La vita è stata dura con Noemi, una piccola nata cerebrolesa a Pontecorvo costringendola a letto privandole di ogni gioia se non l’affetto e la dedizione dei suoi genitori. Sfortuna nella sfortuna, è nata a Pontecorvo, quindi nel distretto sanitario di Cassino e, quindi, in provincia di Frosinone. Solo chi ha avuto a che fare con la sanità pubblica di quella terra, sa quanto siano vere le difficoltà nell’affrontare le proprie sfortune e quanto sia inutile riporre la fiducia in un sistema sanitario che fa acqua. Noemi a due anni e mezzo e vive a casa con i suoi genitori i quali hanno praticamente dedicato la loro esistenza alla cura e al sostegno della loro figlia sfortunata. Lo spiacevole episodio riguarda un fax, quello inviato dal Cad alla farmacia dell’ospedale di Cassino; fax che è andato smarrito e, per questo, la fornitura del materiale per le medicazioni della piccola non sono state consegnate. Sembra cosa da poco, ma la situazione è andata via via aggravandosi con lo scarseggiare del materiale ricevuto con la precedente fornitura, fino alla crisi di sabato quando, ormai senza cannule e tutto quanto serve per medicare la bimba, è stato necessario far intervenire una ambulanza del 118 per trasportarla in ospedale. Una situazione che è stata descritta dettagliatamente su una denuncia presentata ai carabinieri. “Vogliamo capire cos’è successo e perché Noemi è rimasta priva di medicazioni pediatriche. Oltre all’inconveniente per il materiale pediatrico, attendiamo da oltre un anno il materasso antidecubito e un braccio per sorreggere il ventilatore polmonare”. Ermanno Amedei

8 maggio 2012 0

Beccato mentre cede la dose, in manette 30enne di Roseto

Di redazione

Ieri sera a Roseto degli Abruzzi (Te), i Carabinieri del dipendente Nucleo Operativo e Radiomobile agli ordini del Luogotenente Antonio Longo, hanno arrestato in flagranza di reato con l’accusa di detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti W.D.G., 30enne del luogo, già noto per fatti di giustizia. Nel corso di specifica attività finalizzata a prevenire e reprimere i reati afferente gli stupefacenti, gli operanti sorprendevano il giovane proprio mentre stava cedendo una dose di marijuana ad un giovane tossicodipendente del luogo, sottoposta a sequestro. La conseguente perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire ulteriori grammi 19 (diciannove) della stessa sostanza, il tutto sottoposto a sequestro. Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato ristretto nella camera di Sicurezza di questo Comando, in attesa dell’udienza di convalida che verosimilmente si terrà nel corso della mattinata odierna. L’acquirente, invece, è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo di Teramo ai sensi dell’art. 75 D.P.R. 309/90.