Giorno: 14 maggio 2012

14 maggio 2012 0

Si lancia dal balcone per evitare l’arresto, 46enne in manette a Latina

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Litiga con la moglie e per fuggire ai poliziotti si lancia dal balcone ma il vero motivo che ha spinto un cittadino moldavo 46 enne residente a Latina era il fatto che sulla sua testa gravava un mandato di cattura emesso dal Tribunale di Orvieto. Poco dopo il volo i Carabinieri, successivamente sopraggiunti, lo hanno individuato e arrestato presso la Casa Circondariale di Latina, dopo avergli fatto prestare le cure mediche del caso.

14 maggio 2012 0

La banda di Serrone suona ad Onna per rinnovare l’amicizia

Di redazione

“E’ stato un momento di grande intensità, una dimostrazione di fratellanza sincera e sentita ad una popolazione che ancora paga le dure conseguenze del terremoto del 2009”. L’assessore Natale Nucheli commenta così l’esperienza di ieri quando, in rappresentanza del sindaco Maurizio Proietto, si è recato ad Onna, la frazione de L’Aquila duramente colpita dal sisma, insieme alla banda musicale “La Forma” di Serrone e alla Protezione Civile, per condividere con gli amici abruzzesi la ricorrenza del loro santo patrono, la Madonna delle Grazie. Un legame, quello tra Onna e Serrone, che risale ai momenti successivi il terremoto quando furono i volontari della Protezione Civile di Serrone a gestire, e coordinare, il campo di Onna, dando ai cittadini un sostegno e un punto di riferimento per l’intero periodo dell’emergenza, fino alla consegna delle case. Una vicenda che ha consentito alle due popolazioni di instaurare un sincero rapporto di amicizia e fratellanza, che in questa circostanza si è voluto rinsaldare in modo concreto. “Sapevamo – spiega Amelio Proietto, responsabile della banda “La Forma” – che dopo quanto accaduto la festa del patrono era finita un po’ in secondo piano, celebrata in tono sommesso. Abbiamo quindi pensato che quest’anno potevano dare un segnale concreto e portare, con la musica della banda, un pizzico di rinnovato entusiasmo in una comunità ancora in condizioni di grave sofferenza e disagio. E abbiamo offerto loro un servizio musicale completo, coinvolgendo anche la Protezione Civile e l’Amministrazione che sono stati contenti di esserci”. E così ieri, in occasione della festa del Patrono, la banda musicale, si è recata ad Onna insieme alla Protezione Civile, rappresentata da Maurizio Sugamele, e all’assessore Natale Nucheli, con tanto di gonfalone ufficiale, per questa ricorrenza. Il sole della mattina, e l’entusiasmo dei cittadini, ha scaldato gli animi mentre le note musicali suonate dalla banda echeggiavano tra case nuove e macerie accompagnando la Madonna delle Grazie in processione. “Ci hanno riservato un’accoglienza fantastica – precisa Nucheli – e per noi è stato emozionante tornare su quei luoghi tre anni dopo e vedere che c’è ancora tantissimo da fare. Per l’occasione abbiamo ribadito la nostra disponibilità a mantenere vivo il nostro impegno di volontariato, con l’affetto e la passione che merita questa comunità in una fase ancora dura e difficile”. Un grazie speciale, da parte di tutti i partecipanti, è andato a Paolo Ferroni, di Onna, che ha organizzato e coordinato tutta la manifestazione insieme ad Amelio Proietto della banda “La Forma” e Giampiero Trulli della Protezione Civile di Serrone.

14 maggio 2012 0

La Asl di Chieti al Prefetto: “Ridurremo le file al Cup”

Di redazione

«C’è un impegno concreto da parte della Direzione Aziendale a risolvere i problemi del Cup e, nei prossimi mesi, sicuramente se ne potranno apprezzare i risultati. Non va dimenticato, però, che il piano di risanamento, ancora vigente, non consente di effettuare assunzioni in quantità, pertanto le soluzioni adottate saranno soprattutto di tipo organizzativo»: questa la posizione espressa questa mattina del Direttore Amministrativo della Asl Lanciano Vasto Chieti, Silvia Cavalli, nel corso dell’incontro con i sindacati che si è svolto alla presenza del Prefetto, durante il quale è stato rappresentato lo stress lavorativo accusato dal personale in servizio presso il Centro unico di prenotazione (Cup) dell’ospedale di Chieti, dove si accusano i maggiori disagi. Sul tema degli organici è stato sottolineato l’aumento orario già disposto per il personale interinale, così come una nuova unità sarà destinata a prenotazioni e pagamento ticket delle prestazioni erogate in regime di libera professione. Imminente, invece, l’apertura di uno sportello-cortesia riservato agli over 75, agli invalidi e alle donne in attesa. Ma un significativo miglioramento delle condizioni di lavoro arriverà dalle tecnologie: entro il mese di maggio, infatti, sarà installato il nuovo eliminacode, che permetterà una gestione differenziata delle file, in base al tipo di servizio richiesto, come avviene già in altri uffici pubblici che hanno adottato lo stesso sistema. Ci vorrà qualche mese in più, invece, per effettuare i pagamenti on line dei ticket, una novità destinata a incidere in modo significativo sulla riduzione delle presenze agli sportelli. I cittadini, inoltre, avranno la possibilità di annullare una prenotazione da casa, attraverso la rete telematica, evitando di presentarsi al Cup. «C’è il massimo impegno da parte dell’Azienda a migliorare il sistema di accesso alle prestazioni attraverso azioni diverse – ha sottolineato Silvia Cavalli –, ma non possiamo pensare che le soluzioni passino solo attraverso nuove assunzioni. D’altra parte siamo obbligati a rispettare vincoli severi, che riguardano soprattutto il personale. Per questo stiamo mettendo in campo azioni di segno diverso che, sono certa, ci permetteranno di migliorare sensibilmente l’attività nei nostri Centri di prenotazione».

14 maggio 2012 0

Festa Internazionale dell’Infermiere e Seconda edizione del Memorial Luca Polsinelli: 90 minuti per non dimenticare un alpino caduto in Afghanistan

Di redazione

La seconda edizione del Memorial di calcio “Luca Polsinelli” ha avuto luogo presso lo stadio “Tomei” di Sora tra le rappresentative del 9° reggimento alpini de L’Aquila e la rappresentativa degli studenti della facoltà di Scienze Infermieristiche dell’Università Tor Vergata di Sora. La partita di calcio, svolta in concomitanza con le celebrazioni della Giornata Internazionale dell’infermiere, ha voluto commemorare il Maresciallo Capo Luca Polsinelli, originario della cittadina laziale, rimasto ucciso a seguito di un attentato terroristico in Afghanistan nel 2006. Per la cronaca gli studenti del Corso di laurea in Infermieristica del Centro Studi Tor Vergata di Sora hanno battuto ai calci di rigore gli alpini 7-6 dopo che i 90′ regolamentari erano terminati sul 2-2. Gli alpini del 9° reggimento anche quest’anno hanno indossato i colori de L’Aquila Calcio, società con cui la storica unità alpina abruzzese è gemellata, contendendosi il risultato finale che ha visto prevalere gli studenti della facoltà di Scienze Infermieristiche con indosso invece i colori della S.D. Ginnastica e Calcio Sora. Simbolico il calcio d’inizio ufficialmente dato dal Ten. Col. Marcello ORSI – Comandante del battaglione alpini L’Aquila e dalla Dott.ssa Loreana Macale del Centrostudi Tor Vergata di Sora assieme a due piccoli giocatori in erba. “Una straordinaria occasione per celebrare l’impegno degli infermieri e dei militari che spesso sono chiamati ad intervenire a sostegno di chi ha più bisogno dando grandi prove di professionalità e abnegazione, nonché spirito di umana competenza atta a soddisfare i bisogni della popolazione in momenti cruciali della vita”, è stato il commento del Direttore del Corso di laurea in Infermieristica Dott. Gennaro Scialò. La manifestazione ha visto anche un importante contributo alla prevenzione: infatti a cura di docenti del corso di Laurea coadiuvati dagli studenti infermieri sono state erogate gratuitamente alla popolazione una serie di prestazioni sanitarie. In particolare il Dott. Domenico Castellitto ha erogato gratuitamente oltre trenta MOC a pazienti arruolati direttamente dagli studenti Infermieri e il Dott. Rodolfo Battista ha eseguito oltre cinquanta interventi di prevenzione per quello che concerne la sindrome metabolica. Presente anche lo stand del Nucleo CIVES di Frosinone, neonata iniziativa del Collegio IPASVI di Frosinone, presieduto dal Comitato Direttivo Provinciale per promuovere il Nucleo, e dare massima diffusione dell’associazione il cui scopo fondamentale è quello di contribuire allo sviluppo dell’Infermieristica di Protezione Civile. La manifestazione ha avuto inoltre il patrocinio del Collegio IPASVI di Frosinone, rappresentato dal Presidente dell’Ordine Professionale degli Infermieri, Dott. Paolo Masi il quale entusiasta della manifestazione ha tenuto a sottolineare la crescita della professione Infermieristica contestualmente all’innalzamento della cultura universitaria dei Corsi di Laurea in Infermieristica. All’evento hanno presenziato i genitori del compianto Polsinelli, che hanno consegnato il trofeo alla squadra 1° classificata congiuntamente al Vice Presidente dell’ADO , il Sindaco del Comune di Sora Ernesto TERSIGNI, il Ten. Col. Marcello ORSI – Comandante del battaglione alpini L’Aquila, il Sig. Luigi Tersigni responsabile A.ge.sci Scout di Sora che ha consegnato il trofeo alla squadra 2° classificata. • IL DIRETTORE CL IN INFERMIERISTICA TOR VERGATA SORA DOTT. GENNARO SCIALO’ • IL PRESIDENTE DEL COLLEGIO IPASVI DI FROSINONE DOTT. PAOLO MASI

14 maggio 2012 0

Chieti, Di Giuseppantonio scrive a Tajani: “Bene i pagamenti a 30 giorni, le energie finanziarie fresche sono necessarie il tessuto produttivo”

Di redazione

Il Presidente Enrico Di Giuseppantonio ha scritto al vice Presidente della Commissione Europa Antonio Tajani – Commissario Industria e Imprenditoria – il quale pochi giorni fa ha sollecitato ai 27 Paesi dell’Unione Europea l’adozione della Direttiva, promossa dallo stesso Tajani, che impone l’obbligo a tutti gli Enti pubblici di pagare le Imprese entro 30 giorni e salvo limitate eccezioni a 60 giorni. “E’ un’iniziativa forte, che va nella direzione di superare quel “Patto di Stabilità” che troppo spesso si trasforma in un ostacolo quasi insormontabile alla realizzazione di un’opera pubblica e che genera inaccettabili ed insostenibili ritardi nei pagamenti a favore delle Imprese che forniscono beni e servizi alle Pubbliche Amministrazioni – scrive il Presidente Di Giuseppantonio. Vincoli di Legge e una burocrazia a volte spinta all’eccesso hanno messo in ginocchio interi comparti produttivi del nostro Paese, a cominciare dall’Edilizia ed il relativo indotto con pesanti ricadute occupazionali, determinando la chiusura di tante piccole e medie imprese ma anche l’impossibilità da parte degli Enti Pubblici di programmare i consueti interventi di manutenzione>. Il Presidente Di Giuseppantonio, nel ringraziare Tajani, si dice convinto “che la Sua sollecitazione darà una spinta decisiva ai Paesi dell’UE, ed in particolare all’Italia sulla quale grava la metà dei 180 miliardi di euro di debiti scaduti che le pubbliche amministrazioni dei 27 devono alle imprese”. “Credo che solo una robusta iniezione di energie finanziare fresche potrà restituire vigore e ossigeno al tessuto produttivo imprenditoriale, aiutandoci ad invertire la china pericolosa che ci vede sempre più vicini al baratro. Al Vice Presidente Tajani – conclude il Presidente Di Giuseppantonio – voglio manifestare il mio sostegno per aver dimostrato ancora una volta un’attenzione concreta nell’offrire soluzioni a problemi rilevanti del mondo produttivo ma anche delle pubbliche amministrazioni”.

14 maggio 2012 0

Sora, Abbruzzese alla presentazione del Rally Valle del Liri

Di redazione

“Ospitare sul territorio eventi sportivi di rilevanza nazionale significa una sempre maggiore visibilità per le nostre risorse paesaggistiche. E il Rally Santopadre-Sora-Casalvieri sarà sicuramente un’occasione, non solo per mettere a dura prova l’abilità dei piloti su un percorso complesso, ma anche per far conoscere al pubblico i luoghi e le tradizioni della Ciociaria, veri e propri valori aggiunti”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, che nel pomeriggio di oggi, a Sora, ha preso parte alla conferenza stampa di presentazione della II edizione del Rally Valle del Liri. “La nostra Regione – ha aggiunto Abbruzzese – sta ponendo le basi per un’inversione di tendenza rispetto al passato, con l’obiettivo di rilanciare e potenziare la cosiddetta ‘industria del turismo’ al fine di raggiungere un significativo aumento dell’occupazione. Accanto alle molte offerte turistiche, itinerari religiosi, culturali, storici ed enogastronomici, che devono essere presi in grande considerazione e ovviamente promossi, bisogna legare manifestazioni di rilievo internazionale come questa, che riescono ad attrarre sul territorio appassionati provenienti da tutta Europa. La provincia di Frosinone nel settore dei rally è fra le più organizzate d’Italia, basti pensare a quelli di Pico e Ceccano, che richiamano migliaia di spettatori e un numero davvero considerevole di concorrenti e partecipanti. Appuntamenti come questo vanno incoraggiati e sostenuti – ha concluso Abbruzzese – proprio perché contribuiscono a richiamare centinaia e centinaia di persone, rappresentando un’importante occasione, non solo per far conoscere il nostro territorio e le sue eccellenze, ma anche di sviluppo e crescita economica”.

14 maggio 2012 0

Castanicoltura, conclusa nel Lazio la campagna di lanci del Torymus per contrastare del Cinipide

Di redazione

“Si è conclusa la campagna di “lanci” del Torymus Sinensis, l’antagonista naturale del Cinipide del Castagno. Durante l’ultimo mese il servizio fitosanitario regionale ha effettuato ben 68 lanci per un quantitativo totale di circa 7500 coppie dell’insetto antagonista al Cinipide sui castagneti interessati dall’infestazione”. Lo ha dichiarato Angela Birindelli, assessore alle Politiche agricole della Regione Lazio. “Sono molto soddisfatta perché il piano di lotta biologica messo in atto dalla Regione – ha aggiunto l’assessore Birindelli – si è rivelato la scelta vincente. In brevissimo tempo, infatti, siamo riusciti ad ampliare la sua azione di intervento fino a quasi totale copertura del territorio, passando dagli 8 lanci di coppie di Torymus effettuati nel 2011 ai 70 lanci di quest’anno. Un risultato eccezionale destinato a migliorare nei prossimi anni grazie alla recente apertura a Velletri del secondo centro regionale di riproduzione di Torymus, che si aggiunge a quello già attivo a Caprarola. Il nostro obiettivo è quello di produrre il parassitoide in larga parte nel Lazio riuscendo ad alimentare il fabbisogno del territorio castanicolo regionale in totale autosufficienza. Un obiettivo molto importante se si pensa che, sulla base delle ultime osservazioni, il Torymus Sinensis risulta ben ambientato ed efficace nella sua azione antagonista al Cinipide ed è possibile stimare che in pochi anni possa riuscire a diffondersi negli ambienti castanicoli laziali. I comuni in cui sono stati effettuati i rilasci sono nella provincia di Viterbo: Carbognano, San Martino al Cimino, Caprarola, Soriano nel Cimino, Canepina e Vallerano; nella provincia di Roma: Bellegra, Gerano, Artena, Montelanico, Capranica Prenestina, San Vito Romano, Segni, Arcinazzo, Carpineto Romano, Lariano, Cave, Rocca di Papa, Bracciano, Allumiere; nella provincia di Latina: Maenza e Norma; nella provincia di Rieti: Borgovelino, Castel Sant’Angelo, Pescorocchiano, Collalto sabino e Collegiove; nella provincia di Frosinone: Fiuggi, Terelle, Patrica, Supino, Alatri, Isola Liri. “Il progetto di lotta biologica al Cinipide del castagno – ha concluso Birindelli – è il primo progetto di questo tipo attuato nel Lazio e rappresenta un notevole passo avanti nell’applicazione di metodi alternativi e realmente ecocompatibili per il controllo degli insetti nocivi ai vegetali. La campagna è sostenuta da un progetto triennale della Regione Lazio per complessivi 320.000 euro e dal Piano Castanicolo promosso dal Mipaaf con un contributo di 60.000 euro. Prezioso, inoltre, il contributo dei sindaci di Vallerano, Canepina, Carbognano, Caprarola, Soriano nel Cimino e dalla Cooperativa Agricola Produttori Castagne di Vallerano che ringrazio sentitamente per la collaborazione. I prossimi lanci sono previsti nella primavera del 2013”.

14 maggio 2012 0

Dodici milioni di animali usati in sperimentazioni in 27 Paesi dell’Ue

Di redazione

“Dodici milioni di animali appartenenti ad oltre 25 specie sono sottoposti ogni anno a sperimentazione animale per motivi medici, militari e tossicologici nei 27 paesi dell’Unione Europea, questo quanto si evince dai dati forniti dalla stessa Unione Europea e riferiti al 2008”. E’ quanto si legge in una nota stampa dell’associazione Aidaa. “Per la precisione gli animali che risultano essere entrati nei laboratori in quell’anno (ultimo dato disponibile) sono stati 12.001.022 di questi circa 860.000 sono stati sottoposti a esperimenti e torture di vario tipo negli oltre 700 laboratori di vivisezione e sperimentazione presenti nel nostro paese. L’ 80% degli animali utilizzati per questi esperimenti sono composti da topi, ratti e conigli, ma seguono cani, gatti e primati. Ma l’elenco delle specie utilizzate per i diversi esperimenti è impressionante e comprende: cavalli, furetti,asini, cincillà, gerbilli, castori, marmotte, scoiattoli di terra, tassi, fochi, lontre e puzzole, ma non mancano nemmeno i volatili usati per gli esperimenti più strampalati per i quali sono stati utilizzati in particolare pappagalli, canarini e quaglie. Per completare il quadro ci sono poi gli animali della fattoria anch’essi usati per esperimenti e vivisezione in particolare maiali, micche, galline, pecore e capre. Di questi solo il 10% del totale viene impiegato per esperiementi su farmaci veterinari, mentre molti di questi animali in particolare i furetti ed i cani vengono impiegati per esperimenti militari e di prove della tossicità. AIDAA da oggi ha iniziato uno sciopero della fame a staffetta al quale stanno aderendo centinaia di italiani (per aderire inviare email a presidenza.aidaa@gmail.com) e diverse persone aderenti nei vari paesi dell’Unione. L’obbiettivo di questo sciopero è nei termini immediati la chiusura degli allevamenti di animali destinati alla vivisezione ed alla sperimentazione animale su tutto il territorio nazionale (Non solo Green Hill), ma anche per arrivare a chiedere il divieto di importazione in Italia e più in generale in Europa di animali destinati ai laboratori di vivisezione e sperimentazione animale”.

14 maggio 2012 0

Al via a Lanciano il corso di formazione PNL (Programmazione Neuro Linguistica)

Di redazione

L’Assessorato alle Politiche Sociali e Giovanili del Comune di Lanciano presiedutoi dall’assessore Dora Bendotti, in collaborazione con il Centro Informagiovani gestito dalla Coop. Sociale “Social Service” comunica alle S.V. che martedi 15 maggio c.m. alle ore 09.30 presso la sede del Centro Informagiovani di Palazzo degli Studi in Corso Trento e Trieste Lanciano inizierà il Corso di Formazione basilare gratuito in PNL (Programmazione Neuro Linguistica). Gli argomenti che verranno affrontati saranno i seguenti: . Nell’occasione, alla presenza dei venti giovani ammessi al corso, il Sindaco dott. Mario Pupillo, l’Assessore alle Politiche Sociali Dott.ssa Dora Anna Bendotti e il Presidente della Cooperativa “Social Service” Dott. Nicola Cinalli illustreranno le finalità dell’evento e la docente Dott.ssa Annarita Di Paolo spiegherà i contenuti tecnici del corso.

14 maggio 2012 0

Tentano il furto in un magazzino edile a Lanciano, due romeni in manette

Di redazione

Credevano di poter agire del tutto indisturbati ed asportare del materiale dall’interno di un deposito per cantieri edili, sito in una stradina interna a cui si accede dalla via per Treglio, ma sfortunatamente dalla strada, posta ad un livello più alto rispetto al deposito, la loro presenza non è sfuggita al proprietario, il quale ha pensato bene di bloccare immediatamente il loro camion su cui i due avevano già caricato del materiale con il proprio mezzo e chiudersi all’interno fino all’arrivo dei carabinieri. I due predoni, comprendendo che le cose si stavano evidentemente mettendo male, hanno cercato di limitare i danni, restituendogli il maltolto a patto che spostasse il mezzo e li facesse andar via, ma l’uomo proprio non ne ha voluto sapere e, giunti i carabinieri sul posto, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per furto aggravato in concorso di MIHAILA Simion e VOICU Valentin Catalin, entrambi 26enni e di nazionalità rumena, di cui il primo senza fissa dimora e il secondo già gravato da precedenti specifici. All’interno del deposito vi era anche un container chiuso con lucchetto, che i militari hanno trovato spezzato, ma da cui forse non c’è stato tempo di asportare alcunché. Assolte le formalità di rito, i due rei vengono trattenuti in attesa del rito direttissimo, che avrà luogo nella mattinata di domani presso il Tribunale di Lanciano.