Mazzaroppi: “I colpi bassi di Grincia & Co.”

8 maggio 2012 0 Di redazionecassino1

Dal coordinatore delle opposizioni: Libero Mazzaroppi riceviamo e pubblichiamo.

È risaputo che in campagna elettorale c’è la tendenza a drammatizzare e qualcuno tenta il colpo basso. Da sempre, in questa pratica poco nobile, Grincia ed i suoi fidati sono abili maestri, convinti, come sono, che quando si esaspera lo scontro, sia più facile calamitare consensi.

Ma questa volta hanno superato anche l’ultima soglia della decenza ed in pochi mesi hanno rovesciato il peggio del peggio su persone perbene come il dott. Verrelli che va ad aggiungersi alla lunga lista in cui figurano Giulio Scappaticci, Fabio Gervasio e tanti altri concittadini, tutti ritenuti nemici da denigrare per il sol fatto di contrapporsi, in termini politici, alla linea amministrativa della maggioranza.

Dopo quest’ultima ‘bravata’, chi sta dietro le loro bandiere, per convinzione o per paura, siamo certi, non potrà continuare a seguirli.

E’ opinione comune che il dott. Verrelli, nel suo ruolo di Revisore del Conto, ha sempre mostrato estremo rigore e alta professionalità. Ma, forse proprio per queste sue virtù era diventato incompatibile con i desideri e gli interessi della maggioranza che, neanche a dirlo, alla scadenza dell’incarico è stata ben felice di sbarazzarsi di un così vigile e competente ‘controllore’ dei loro ‘creativi’ bilanci.

Libero Mazzaroppi, quando al dott. Verrelli non fu rinnovato l’incarico, gli espresse, a nome del Coordinamento dell’Opposizione, sincero apprezzamento e incondizionata stima per la correttezza deontologica e per le qualità tecnico-giuridiche manifestate nell’espletamento del suo mandato.

Cosa è accaduto subito dopo?

I disUniti per Aquino (grincia & co.) hanno scelto e nominato, al posto del dott. Verrelli, il dott. Pagliarini.

L’Opposizione non ha votato per Pagliarini (cui ha augurato, doverosamente, buon lavoro) sostenendo la nomina del dott. De Cesare.

In quella occasione siamo stati facili profeti, prevedendo che presto anche i rapporti tra Pagliarini ed il Sindaco si sarebbero incrinati. La causa rinvia alla costante e congenita tendenza della maggioranza a redigere atti contabili viziati, inattendibili, incongrui, cioè, falsi e/o falsati.

Purtroppo, anche con l’avvento del dott. Pagliarini,  la premiata ditta “grincia & co.” non ha modificato di una virgola la sua pratica amministrativa e contabile, continuando senza sosta a:

ad inventare entrate e poste fittizie,

a contabilizzare vendite di patrimonio comunale mai realizzate (Scuola di Filetti),

ad incassare tributi illegittimamente (Tarsu oltre il limite previsto dalla legge).

Intendiamo rivolgervi, senza offesa, alcune domande:

è vero che dal 2008 in poi tutti i pareri espressi sia dai Segretari Comunali che dai Revisori non sono mai stati favorevoli?

è vero che il “vostro” Revisore Pagliarini non ha mai espresso parere favorevole?

è vero che, come sottoscritto da Pagliarini, tutti gli atti contabili che avete sottoposto alla sua valutazione di merito e di legittimità tecnico-contabile sono macchiati di illegittimità, inattendibilità ed incongruenza?

è vero che avete messo alla porta ben 15 Segretari Comunali?

è vero che state “preparando le carte” per cacciare via anche il “vostro” Revisore Pagliarini?

è vero che l’ultimo Bilancio (come ampiamente dettagliato dagli organi di stampa) è attenzionato dalla Procura di Cassino?

è vero che tutti gli atti contabili da voi predisposti dal 2008 ad oggi sono oggetto di indagine da parte della Procura Regionale della Corte dei Conti?

Ciò nonostante, la maggioranza, con maldestra euforia, proclama un avanzo di amministrazione di circa un milione di euro.

Se è vero che avete tutta questa disponibilità:

come mai non restituite i soldi della Tarsu che avete sottratto ai cittadini che hanno pagato oltre il limite di legge?

perché non restituite loro il maltolto, come furbescamente promesso da Grincia poco tempo fa?

perché non restituite ai commercianti il pregresso della Tassa sulle pubblicità che avete loro indebitamente ed illegittimamente sottratto?

I cittadini di Aquino attendono queste concrete risposte e ne hanno abbastanza del fango che continuate a gettare su persone colpevoli solo di sostenere un progetto amministrativo alternativo che quotidianamente registra consensi e adesioni crescenti.

 

Ancora 329 giorni ed Aquino tornerà nelle mani degli aquinati.

Libero Mazzaroppi (Capogruppo Aquino nel cuore) per il Coordinamento delle Opposizioni