Basket: al Casaleno per la Virtus Frusino gara 1 dei play-off contro Petriana

17 maggio 2012 0 Di redazionecassino1

Dopo una stagione esaltante e piena di soddisfazioni, per il Credito Artigiano Virtus Frusino è arrivato il momento di giocare le partite decisive, quelle che potrebbero permettere di coronare il sogno promozione. Sabato pomeriggio, infatti, alle ore 18 sul parquet del Palasport del Casaleno, andrà in scena gara uno della serie di finale tra la Virtus e la Petriana. La serie si giocherà sempre al meglio delle tre partite, con gara due che è invece in programma per mercoledì sera alle 20.30 a Roma. L’eventuale gara tre, invece, si giocherà sabato 26maggio.

Si prospetta una serie complicata per la Virtus, che sarà opposta ad una squadra abituata a giocare partite di questo genere come testimonia la sfortunata partecipazione ai play off dello scorso anno. Una squadra che Rocchi e compagni conoscono bene, in quanto in stagione regolare ha giocato nel girone B. Nelle due occasioni in cui Virtus e Petriana si sono incontrate c’è stata una vittoria per parte. All’andata, a Roma, si impose la formazione di Efficace con il punteggio di 62-85, mentre al ritorno in Ciociaria, con il primo posto in regular season comunque già in cassaforte per la Virtus, si impose il team romano guidato da coach Pazzi con il punteggio di 69-74.  Il campionato della Petriana non è stato di certo esaltante, con un settimo posto finale a 28 punti in compagnia del Giocobasket Sabaudia frutto di 14 vittorie e ben 12 sconfitte. Una formazione, dunque, tutt’altro che irresistibile, che ha però quasi sempre fatto vedere di avere un materiale tecnico buono in grado di migliorare nel corso della stagione. E così è stato, con l’esplosione nei play off. Prima è arrivato  il passaggio delle serie di quarti  contro la seconda forza del girone A, il Basket Terracina, con un 2-1 nella serie frutto di una vittoria in gara tre sul parquet pontino. E poi l’exploit in semifinale, contro una delle favorite del torneo come gli Ostia Sharks. La Petriana  è stata in grado di battere già in gara uno Ostia, ha poi dovuto subire la reazione ostiense in gara due, ma ha avuto la forza di vincere nuovamente in trasferta in gara tre e di conquistare la finale contro la Virtus. Una finale meritata per quello che si è visto, soprattutto perché conquistata sempre con il fattore campo a sfavore, contro due formazioni sicuramente meglio attrezzate.  Per tutti questi motivi, dunque, la serie finale contro la Petriana è assolutamente da prendere con le molle, con la Virtus che arriva comunque carica a mille dopo le due serie sicuramente più agevoli giocate contro Borgo Don Bosco e Civitavecchia. Per gli uomini di Efficace, proprio gara due contro il Civitavecchia una grande dimostrazione di forza, in una delle migliori partite giocate quest’anno.

Alla sfida di finale  le due squadre arrivano con il morale a mille, pronte a battagliare e a contendersi la promozione in DNC. Sicuramente i favori del pronostico sono tutti a favore della Virtus, oltretutto più riposata visto in 2-0 in semifinale,  ma guai a pensare di aver già vinto, con questi play off che hanno dimostrato come la sorpresa possa essere sempre dietro l’angolo. Si affronteranno due squadre con talento diverso, come dimostrano i dati sull’impatto medio in attacco, 79.8 per la Virtus contro i 69.6 della Petriana.  La differenza, dunque, potrebbe farla la capacità delle bocche da fuoco frusinati di accendersi e scavare subito un bel divario con gli avversari, anche se è più ipotizzabile che la partita possa essere più nervosa, e che a contare sarà soprattutto la tenuta difensiva. Da questo punto di vista la Virtus non brilla (68.1 punti subiti per match) anche se le ultime partite hanno dimostrato come la formazione di Efficace sia in grado di aggiustare in corsa le amnesie difensive che sono nel dna di una squadra più votata all’attacco. Più equilibrata, invece, la Petriana, che ne incassa 67.5 per match, e che spesso è riuscita a trovare vittorie con punteggi molto bassi frutto di una ottima difesa. Di fronte, dunque, saranno due filosofie diverse, con la chiave che per la Virtus sarà quella di sfruttare il maggior tasso tecnico, avendo però molta pazienza contro una squadra estremamente pericolosa.

Nei giorni scorsi, intanto,  in casa Virtus tutto è filato via liscio, con l’attesa che sale sempre più per la sfida di sabato pomeriggio. Sulle tribune del Palasport del Casaleno è previsto il pubblico delle grandissime occasioni.  Ad arbitrare la gara saranno i signori Davide Mauro Barbieri di Roma e Alessandro Fornaro di Mentana (Rm).