Basket play-off: Virtus Frusino sconfitto 86-75 dal Petriana…si decide tutto in gara 3

24 maggio 2012 0 Di redazionecassino1

La Virtus Frusino aveva la possibilità di chiudere subito i giochi tagliando lo storico traguardo promozione, e invece, in gara due della finale del torneo di C Regionale, la formazione di coach Antonio Efficace è stata costretta alla resa a Roma sul campo della Petriana con il punteggio di 86-75. Una vittoria meritata per i romani di coach Pazzi, che riportano in equilibrio la serie, e rimandano tutti i verdetti alla decisiva gara tre che si giocherà sabato pomeriggio (h.18) sul parquet del Palasport del Casaleno.

E’ dunque arrivata la prima sconfitta nei play off per il Credito Artigiano Virtus Frusino, che sembrava poter avere la partita in mano dopo essere arrivata nel terzo quarto a condurre anche di dieci lunghezze, ma ha poi mollato la presa, cedendo alla fine alla grande voglia di una Petriana che le ha tentate tutte per portare a gara tre la serie.

Dopo un avvio equilibrato, gli ospiti allungano trascinati da Marco Fiorini e capitan Rocchi. Dopo il 14-14 di metà quarto, infatti, la Virtus riesce a chiudere il primo parziale sul 23-29. All’inizio del secondo quarto la musica non cambia, e a spingere sull’acceleratore sono sempre gli ospiti ciociari, che arrivano a condurre sul 26-34 dopo pochi minuti. La Petriana, però, trascinata da un Forti in grande serata, ricuce il gap, e in un “amen” trova il 35-35. In questa fase gli attacchi non brillano, e da entrambe le parti sono le grandi individualità a venire fuori. In casa Virtus un Bjelic che colpisce con regolarità sotto canestro, mentre per la Petriana un Forti in serata di grazia, a questo punto del match già con 17 punti. Ne scaturisce un match equilibrato, aperto ad ogni risultato, con le due squadre che vanno al riposo lungo sul 38-42. Come accaduto nel secondo quarto, poi, anche ad inizio secondo tempo a partire fortissimo sono gli ospiti di Efficace che trovano il massimo vantaggio dopo pochi minuti sul 40-50. Note negative della serata, però, i problemi di falli, con Giorgio Fiorini obbligato a stare in panca con tre falli. E in questa fase la mancanza di un uomo di esperienza come Fiorini si sente tantissimo. La Petriana, infatti, ormai con le spalle al muro, si ricompatta, stringe le maglie in difesa, e inizia a inanellare canestri su canestri, riuscendo ad infilare un incredibile parziale di 15-0 che ribalta completamente la situazione. Brava comunque la Virtus nel finale di quarto, trascinata dal capitano Rocchi, a ricucire il gap riuscendo a rimanere in partita. Le due squadre chiudono al 30’ sul 63-61 con il verdetto ancora da emettere. Il filo conduttore del match, però, è cambiato, con i padroni di casa che riescono a fare gioco, e tornano di nuovo ad allungare già all’inizio dell’ultimo quarto, con il punteggio sul 68-61. Il parziale diventa di 8-0 e porta gli uomini di Pazzi sul +10 (71-61). In pratica il match finisce qui, con la Virtus che non riesce a trovare più il canestro con regolarità, e con la Petriana che invece gestisce senza grossi problemi fino all’86-75 finale.

A fine gara il tecnico frusinate Antonio Efficace ha reso onore agli avversari: “Abbiamo perso in maniera meritata contro una formazione che ha dimostrato ancora una volta tutta la sua forza. Non siamo stati in grado di approfittare del momento favorevole nel terzo quarto, e in seguito, complici i problemi di falli e una difesa di ferro da parte degli avversari che ci ha messo in difficoltà, non siamo riusciti a ribaltare la situazione. Ma comunque non bisogna fare drammi. Stiamo giocando una finale, ed eravamo consapevoli che non sarebbe stata una passeggiata”. Il tecnico della Virtus guarda poi alla sfida di sabato pomeriggio, quaranta minuti che decideranno una stagione: “Abbiamo lavorato per otto mesi e non vogliamo assolutamente buttare tutto all’aria con una prestazione sciagurata. Siamo consapevoli di avere buone individualità, ma anche di avere costruito una ottima squadra con un grande spirito. E questa dovrà essere la chiave. La partita andrà affrontata in maniera intelligente, senza voler a tutti i costi strafare fin dalle prime battute. Gli avversari la metteranno anche sul lato fisico, ma dobbiamo fare il nostro gioco, e avere pazienza”.

Per ultimo da parte di Efficace un appello agli appassionati del capoluogo: “Siamo arrivati all’ultima partita dopo una stagione splendida. Spero che siano in tanti a sostenerci per centrare tutti insieme un traguardo importante per la nostra società ma soprattutto per la città di Frosinone”.

Petriana: Piazza 6, Martongelli 12, Fiori 5, Forgione 6, Fioravanti, Focardi 4, Coltellacci 7, Forti 24, Lombardi 2, Nero 21. Coach: Pazzi

Credito Artigiano Virtus Frusino: Briglianti 7, Marini 3, Botticelli 5, Bjelic 21, Fiorini G. 9, Rocchi 15, Fiorini M. 11, Quaresima, Maiuri 4, La Marra. Coach: Efficace

Arbitri: Quaranta e Cassiano di Roma

Parziali: 23-29, 38-42 (15-13), 63-61 (25-19), 86-75 (23-14)