Da Lanciano a Milano, sbaglia a scrivere cellulare su cartello di fitto, 40enne lombarda denuncia molestie

10 maggio 2012 0 Di redazione

Ha denunciato ai carabinieri di Milano di essere oggetto di molestie telefoniche. Si tratta di una 42enni residente nel capoluogo lombardo che da circa 20 giorni riceveva decine di telefonate sospette fatte da persone che chiedevano di affittare un appartamento. A lei era sembrato un pretesto o una scusa per attaccar bottone e quelle telefonate finivano spesso con ingiurie dall’una e dall’altra parte fino a che, un’altra donna, all’ennesima telefonata, non le ha spiegato di aver preso quel numero di telefono da un cartello “fittasi appartamento” nel centro di Lanciano in provincia di Chieti. I carabinieri, quindi, hanno contattato i loro colleghi abruzzesi i quali hanno svelato il mistero. A creare il problema era stata una 55enne di Lanciano, intenzionata ad affittare una appartamento di sua proprietà, nel centro della città frentana, ha esposto il cartello con quello che credeva essere il suo numero di telefono cellulare. Non si era accorta di aver sbagliato due cifre e la disattenzione le aveva fatto perder decine di potenziali affittuari, e aveva intasato fastidiosamente il telefonino alla donna milanese.