Il Comune di Aquino approva il consuntivo 2011 con un attivo di un milione e 48mila euro

23 maggio 2012 0 Di redazione

Dall’amministrazoner comunale di Aquino riceviamo e pubblichiamo
Il conto consuntivo di Aquino si chiude con un avanzo di amministrazione di 1.048.000 euro; è quanto si evince
dalla deliberazione consiliare per l’approvazione del conto consuntivo 2011 approvata con dieci voti a favore, quattro
contrari e due astensioni.
“Il conto consuntivo, ha rilevato il sindaco di Aquino Grincia nella sua introduzione,” attesta ancor di più e ancora
meglio la positiva situazione finanziaria e gestionale del comune di Aquino, e la regolarità contabile, smentendo ancora una volta
tutti gli accertamenti contabili finanziari dei periodi che si sono succeduti dal 2008 al 2010 quando la situazione finanziaria
è stata talmente ingarbugliata dagli organi tecnici preposti, da portare addirittura ad una dichiarazione di stato di dissesto,
inesistente allora, e ovviamente inesistente ancor di più oggiAggiungi un appuntamento per oggi.
“I numeri veri, sono quelli che sono, numeri e cifre che sono ancora più ragguardevoli rispetto al consuntivo 2010, che già
di per sè rappresentava qualcosa di inimmaginabile, dopo che lo stesso anno finanziario in un primo momento, ci veniva
contabilizzato addirittura in disavanzo di 340.000 euro. L’utile di quell’anno, molto elevato, si è chiuso con un avanzo di 740
mila euro, una cifra molto ragguardevole, viste le dimensioni del nostro comune, e visto anche il nostro fondo cassa di 1.200.000 euro, che ben pochi altri enti hanno.
“Voglio però precisare, per evitare equivoci” continua il sindaco,” che l’avanzo di amministrazione, per legge, non può applicarsi al bilancio corrente,
cioè a tutte quelle voci che abitualmente si mettono in bilancio per personale, servizi e così via; quel tipo di spesa deve essere coperta da entrate normali, che come ho detto altre volte, nel nostro comune sono basse, perchè la pressione fiscale comunale non è elevata,
contrariamente a quanto altri, da anni, vanno strumentalmente ripetendo; le entrate derivanti da un avanzo di amministrazione,
vanno usate per opere di investimento, per servizi non ripetitivi, per debiti buori bilancio, che comunque al momento noi non
abbiamo, e per eventuale riequilibrio se eventualmente nell’anno in corso si dovesse presentare una situazione di questo tipo…
“…In ogni caso rimane il fatto dell’ottima chiusura dell’anno finanziario 2011 che supera la positività dell’anno precedente, e che
lascia ancora sbalorditi tanti osservatori esterni, dopo tutto quello che si è verificato in precedenza, e che è il caso di ricordare,
ha tenuto l’amministrazione per lungo tempo impantanata, impegnata per forza di cose, solo a rintuzzare e respingere tutte
le accuse più assurde di cui veniva fatta oggetto, ma che comunque già dallo scorso anno, ha sfatato ogni ipotesi di sperpero e di mala gestione.
“L’Amministrazione ce l’ha messa tutta per riportare le cose in chiaro e c’è riuscita, come più e meglio non poteva fare; adesso
cercherà di mettere a frutto questi risultati anche con opportuni interventi pubblici sul territorio aquinate.
“La realtà di oggiAggiungi un appuntamento per oggi, è che il comune ha un utile di 1.048.000, somme che patto di stabilità permettendo, possono anche in parte
essere usate per opere di investimento, che per troppo tempo abbiamo tenuto ferme proprio perchè quella situazione
ingarbugliata e che tanti hanno contribuito a distorcere, ha impedito di conoscere la reale situazione finanziaria del comune di
Aquino.
“OggiAggiungi un appuntamento per oggi anche i più scettici si son dovuti ricredere, e per tale motivo l’amministrazione sta pensando a diversi servizi aggiuntivi
sul territorio, che però per essere attuati hanno necessità di essere inseriti nel bilancio 2012, che si cercherà di approvare quanto
prima, non appena saranno ben definite le linee finanziarie del governo per i comuni.
“In ogni caso, ” ha concluso il sindaco, “dopo tali risultati l’amministrazione può sicuramente dirsi più che soddisfatta di come
ha operato fino ad oggiAggiungi un appuntamento per oggi, nell’esclusivo interesse della collettività cittadina, da sempre tutelata da questa Amministrazione”.