Lettera con polvere sospetta, questa volta era indirizzata agli uffici Equitalia di Vasto

24 maggio 2012 1 Di redazione

Ancora Equitalia nel mirino degli atti intimidatori che sembrano ripetersi sempre con maggior frequenza. La lettera contenuta nella cassetta della posta ad Atessa in contrada Monte Marcone che ha fatto scattare nuovamente l’allarme attentato, era diretta alla sede di Equitalia di Vasto. Gli uffici di Lanciano sono ancora chiusi su disposizione della Asl dopo la lettera contenente polvere sospetta ricevuta giuovedì scorso. Si scoprirà dopo che la sostanza era una sorta di concime. Oggi, ancora polvere sospetta, e un messaggio intimidatorio contro Equitalia, ma non si possono correre rischi, per cui nuovamente massimo allarme sulla strada statale che attraversa la frazione di Atessa; ancora uomini dei vigili del fuoco con tutte anticontaminazione, e ancora una postina sotto osservazioone. A questo punto, le indagini svolte dalla polizia puntano a restringere il campo da cui le lettere vengono inviate.