Lo Sportello antiusura Valcomino e gli studenti di San Donato in un incontro dal tema “buon uso del denaro e lotta all’usura”

16 maggio 2012 0 Di redazione

Sportello antiusura Valcomino
Si è svolto, presso l’Istituto comprensivo di San Donato Valcomino, il secondo dei tre incontri dedicati alla promozione del buon uso del denaro e della lotta all’usura, organizzati dallo Sportello Antiusura Valcomino guidato dalla dott. Stefania Saurini, durante il quale gli studenti della scuola primaria e secondaria hanno potuto seguire le lezioni tenute da insegnanti speciali.
La Dirigente scolastica Anita Monti insieme, al Corpo dei docenti impegnati nel progetto, hanno preparato con molta professionalità i ragazzi all’incontro che aveva un tema non certo facile: “buon uso del denaro e lotta all’usura”.
Gli studenti hanno accolto questa giornata di studio particolarmente impegnativa con interesse e partecipazione.
Le lezioni sono state tenute da rappresentanti delle Istituzioni e delle associazioni.
Il Comandante della Compagnia carabinieri di Sora Cap. Ciro Laudonia ha avuto l’onere di svelare la personalità e la figura criminale dell’estorsore, di come sia difficile sradicare il rapporto perverso tra usurato e usuraio e dell’importanza del buon uso del denaro.
Il Sindaco di S. Donato Antonello Antonellis, in rappresentanza degli undici Comuni che hanno creato lo Sportello antiusura Valcomino, ha spiegato ai ragazzi l‘importanza di una migliore formazione culturale, attraverso il contatto con le Istituzioni esterne alla scuola.
La Prof.ssa Petricca Maria Grazia in rappresentanza della Caritas Diocesana ha parlato della solidarietà e della carità come valori fondanti di una società moderna, del rapporto dei ragazzi con il mondo degli adulti, del lavoro svolto presso lo Sportello antiusura della Caritas, di quanta gente si rivolge a loro anche per aiuti di piccola entità di denaro e a volte, soltanto per una parola di conforto.
Il rappresentante della Confesercenti Pio Conflitti ha parlato agli studenti del valore del denaro e di come questo mezzo di pagamento abbia contrassegnato, in maniera diversa molte epoche della storia umana, partendo dal baratto dei tempi antichi fino ai tempi moderni. Del significato di finanza etica e del commercio equo.
I ragazzi hanno visionato il film narrato “Una mano sulla spalla”, la storia vera di un imprenditore vittima dell’usura, gentilmente offerto da S.O.S. Impresa, associazione antiusura della Confesercenti.
Si ringraziano gli studenti dell’Istituto comprensivo di San Donato Val Comino per l’interesse dimostrato, il corpo docente per la competenza con la quale sono stati preparati i ragazzi e la Dirigente scolastica Anita Monti per l’ospitalità offerta a questa iniziativa.
Gli incontri proseguiranno il 21 maggio con gli alunni dell’Istituto comprensivo di Casalvieri.