Mentre l’Udc passeggia in centro a Cassino, la maggioranza lo defenestra

17 maggio 2012 0 Di redazione

La spaccatura tra la maggioranza di centro sinistra di Cassino e l’Udc è maturata stasera con un allontanamento definitivo delle parti. Mentre i rappresentanti del partito di Casini passeggiavano per il corso della Repubblica, in comune a piazza De Gasperi, si svolgeva una riunione di maggioranza allargata agli assessori. In questa sede il sindaco Giuseppe Golini Petrarcone e i suoi uomini hanno deciso, pare all’unanimità, di andare avanti senza il supporto degli ormai quattro consiglieri centristi. Le frizioni tra le parti erano da tempo malcelate, ma il passaggio del consigliere comunale Giannandrea, dall’Idv all’Udc, quindi dalla “maggioranza” del sindaco, alla “maggioranza” dell’Udc, appreso da Petrarcone direttamente dai giornali, non è andato giù e, oggi, le conseguenze. Con questo atto, in consiglio, il sindaco potrà contare su 13 consiglieri. Un numero che gli garantisce governabilità ma certamente meno ampia di un tempo. Si libera così il posto da presidente del consiglio comunale mantenuto da Fardelli che sarà, probabilmente sfiduciato. Probabile anche che, di fronte ad una decisione così importante, che limita di molto il numero dei consiglieri, Petrarcone abbia un asso nella manica, o meglio, qualche trattativa in corso per recuperare… respiro.
Ermanno Amedei